Indice del forum

L'arrivo all'immortalità degli esseri viventi ...

Forum con tutte le soluzioni "reali" ricercate sulla: salute, benessere, filosofia, amore, Astronomia, occulto, magie, miracoli, Religioni, arte, scoperte, cucina; informatica, lavoro, scuola, giochi, TV, sport, motori, musica, umorismo, annunci, lotterie

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum


Il sito delle erbe curative più completo del web :
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Scienze, Biologia, Cure. Allenamenti, massaggi, benessere, bellezze fisiche e morali, esoterismo. Prodotti non tollerati, moderazione fumo/alcol/droga
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
zmassimo

Site Admin




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 52
Registrato: 16/01/04 09:25
Messaggi: 2212
zmassimo is offline 

Località: SAVONA
Interessi: Evidenziare nelle ricerche scientifiche, a medici e pubblico la formula che mantiene la buona salute nel tempo
Impiego: Commerciante, in attesa di occuparmi delle mie scoperte universali sulla salute e benessere
Sito web: https://apocalisse2012...


NULL
MessaggioInviato: Lun Gen 16, 2006 4:31 pm    Oggetto:  Il sito delle erbe curative più completo del web :
Descrizione:
Rispondi citando

Curarsi con le erbe vuol dire impostare una cura seguendo una ben determinata metodologia, in base alle prescrizioni del medico e la stretta collaborazione dello specialista


La fitoterapia: é il metodo terapeutico che cura le malattie utilizzando le piante fresche e essiccate, grazie ai loro estratti naturali.

E' la più antica espressione della medicina dell' uomo, basata sulla somministrazione di piante medicinali a scopo terapeutico.

Le erbe officinali: presentate in questo sito sono state raggruppate secondo il loro principio attivo e

l'utilizzo medicale che ne viene fatto. Pertanto, la stessa pianta potrà apparire più volte, in diverse patologie.

Molto importante è tener conto che la qualità e la quantità del principio attivo varia a seconda della provenienza della pianta, del tipo di coltura, del terreno e del clima.

La fitoterapia nasce con l'uomo e si sviluppa passando attraverso fasi storiche successive: empirica, interpretativa, sperimentale e scientifica.


ALCUNI CONSIGLI :
La prima fase - empirica - è caratterizzata dall'intuizione dell' uomo primitivo, dalle osservazioni popolari, dalla raccolta delle esperienze ad opera di vari autori, appartenenti alle diverse civiltà.

La seconda fase - interpretativa - esprime dei modelli che colgono il nesso che lega l'uomo all'ambiente circostante.

La terza fase - sperimentale - raccoglie e cataloga osservazioni ripetute per ogni singola pianta medicinale.

La quarta ed ultima fase - scientifica o moderna -codifica le modalità di identificazione, raccolta, controllo e conservazione, mediante tecniche perfettamente riproducibili che rendono il preparato attendibile.



- La fitoterapia studia l'impiego delle piante medicinali che sono in grado di volgere nell' organismo umano una qualche azione farmacologica: ognuna di queste piante contiene, infatti, sostanze che possono essere utilizzate a scopo terapeutico e/o preventivo.


L'attività terapeutica di una pianta medicinale dipende essenzialmente dalla composizione chimica dei suoi principi attivi: infatti, per poter impiegare a fini terapeutici le droghe vegetali, indicando con tale termine la parte della pianta che viene impiegata come medicamento, e' indispensabile conoscerne i suoi principi attivi, la loro attività farmacologica e l' eventuale tossicità.
I principali costituenti delle piante medicinali sono: i carboidrati, i glucosidi, i lipidi, gli oli essenziali, le resine, gli alcaloidi ed i tannini.


Le preparazioni a base di piante medicinali devono sempre rispettare determinate caratteristiche di qualità nella scelta della zona di provenienza, del periodo di raccolta - periodo detto tempo balsamico, ossia il periodo dell' anno nel quale la pianta contiene la massima quantità di principi attivi e la sua ottimale composizione qualitativa -, nel metodo di preparazione, nella verifica della quantità e della qualità dei principi, ecc.; a tale proposito la Farmacopea Ufficiale stabilisce, per ogni droga in essa iscritta, un contenuto preciso in principi attivi, i requisiti di purezza, le moralità di riconoscimento, di titolazione e di conservazione dei principi attivi in essa contenuti.


Per poter essere usata come medicamento, ogni pianta deve essere somministrata nella forma più adatta; le varie forme di somministrazione possono avere origine sia dalla pianta fresca che dalla pianta secca.


Cerchiamo adesso di illustrare in maniera sintetica quali sono le principali preparazioni , il modo in cui vengono preparate e le loro principali caratteristiche.


Il termine"droghe vegetali" si riferisce a piante o parti di piante fresche o essiccate, utilizzate a scopo medicinale in quanto dotate di attività farmacologica.

Per "piante officinali" si intendono le piante medicinali, aromatiche e da profumo Farmacopea Ufficiale Internazionale (F.U.I.)



Metodi di preparazione :

Operazioni preliminari: essiccazione, triturazione, polverizzazione.

1) Distillazione in corrente di vapore

2) Macerazione

3) Digestione

4) Infusione

5) Decozione

6) Percolazione o Lisciviazione



1) Le Polveri:

sono preparati ottenuti a partire da piante essiccate che vengono sottoposte ad un processo di polverizzazione con apparecchiature particolari a seconda della natura della sostanza.
Le polveri contengono tutto ciò che e' presente nella pianta di origine.
Il procedimento di polverizzazione consta di tre momenti:

a) frantumazione o contusione con la quale con la quale la droga viene ridotta in polvere grossolana:

b) triturazione: la polvere grossolana è ridotta in polvere;

c) levigazione o porfirizzazione per ottenere polveri più fini



2) Gli Oli Essenziali o Le Essenze:

queste sostanze caratterizzano con le loro fragranze le diverse piante profumate e aromatiche. Viene usata in erboristeria per arricchire tutti i preparati profumati, aromatici e balsamici.
Se applicati sulla pelle, gli oli essenziali hanno solitamente azione irritante e rubefacente; se inalati presentano una azione fluidificante delle secrezioni e decongestionante.
Gli oli essenziali generalmente si ottengono in tre diversi modi:

a) distillazione in corrente di vapore. Si può usare sia la droga fresca che quella secca.

b) spremitura:si ricorre a questo metodo con appositi torchi quando l'olio essenziale contenuto e in grande quantità.

c) estrazione con solventi oleosi o volatili;questo metodo è utilizzato quando la quantità di olio essenziale presente nelle droga è piccola.



3) Gli Estratti:

sono delle forme farmaceutiche che si ottengono per evaporazione parziale o totale di soluzioni ottenute esaurendo le droghe secche , con solventi, idonei ad estrarre i principi attivi.


In base al tipo di solvente utilizzato gli estratti di distinguono in:

a) acquosi, se il solvente di estrazione è l'acqua;

b) idroalcolici, se il solvente di estrazione è l'alcool etilico diluito;

c) alcoolici, se si usa alcool puro;

d) eterei, se la droga è stata esaurita con etere etilico.


A seconda dello stato fisico finale vengono classificati in tre categorie:

fluidi - molli - secchi.

Gli Estratti Fluidi:

sono delle preparazioni liquide solubili in toto o quasi nel solvente impiegato, solitamente alcol etilico, per la loro preparazione.

Si ottengono in modo che un grammo di estratto contenga i principi attivi solubili di un grammo della droga stessa (E/D 1:1).

Gli estratti fluidi sono delle preparazioni di sicuro affidamento terapeutico, di facile somministrazione e di grande valore pratico, grazie al rapporto tra droga ed estratto altamente costante.

La preparazione dell' estratto avviene in due diversi momenti:


a) l'estrazione che consiste nel portare in soluzione le diverse componenti presenti nella droga mediante percolazione e, talvolta anche mediante decozione,digestione (macerazione a caldo 35-60°C), infusione e macerazione.


b) La concentrazione della soluzione che viene eseguita attraverso l'evaporazione parziale o totale del solvente. Tale operazione deve essere, rapida ed eseguita a pressione ridotta e ad una temperatura inferiore a 50°.

Il procedimento eseguito sottovuoto offre il vantaggio di evitare l'esposizione della soluzione al contatto con l'aria e delle alte temperature che ne possono alterare il risultato.

Gli Estratti Molli:

Sono delle preparazioni di consistenza pastosa. Si preparano esaurendo la droga col solvente prescritto di titolo appropriato e facendo evaporare la soluzione fino ad ottenere un residuo che non bagna più la carta senza colla. Hanno un rapporto estratto/droga ben definito che va sempre indicato.


Estratti Secchi:

sono una preparazione in polvere che deriva in genere dall' estratto fluido per evaporazione del solvente; l'estratto secco può essere titolato in principio attivo, volendo indicare con il termine titolazione un procedimento che permette di valutare con esattezza la presenza e la quantità di sostanza attiva e ne assicura l'efficacia terapeutica. L'estratto secco e' indubbiamente la forma più efficace in quanto contiene tutti i principi attivi presenti nella pianta d'origine é di sicuro affidamento terapeutico, di facile somministrazione e di sicuro dosaggio.
Può essere somministrato sotto forma di capsule, compresse, cachet o in soluzione.


4) Tinture Madri o Enoliti:sono una preparazione liquida ottenuta dalla macerazione in alcol etilico della droga fresca appena raccolta attraverso due metodi:


a) Espressione o estrazione, come indicato dalla Farmacopea Tedesca.


b) macerazione, come indicato dalla Farmacopea Francese, metodo efficace in presenza di piante con poco succo. Si effettua in alcool etilico di diversa gradazione, 60-70°C, in recipienti di vetro o di acciaio e dura circa 2/3 settimane. Il rapporto droga/solvente , riferito alla droga essiccata a stufa a 50°, è di 1:10.



5) Macerati Glicerinati:

sono soluzioni di fitocomplessi di piante medicinali che si ottiene dalla macerazione delle parti più giovani della pianta appena raccolte ( gemme vegetali fresche, giovani radici, giovani germogli e /o altri tessuti embrionali in via di crescita) ricchi di auxine,fattori di crescita, giberelline, enzimi, proteine e acidi nucleici, in una miscela di acqua, alcol e glicerina.

La preparazione dei Macerati Glicerinati si effettua secondo la Farmacopea Francese, richiede molto, tempo, perché l' erba deve essere lasciata a riposo nel liquido per più settimane, e consta di tre fasi:.

a) raccolta del vegetale, che generalmente avviene alla fine dell'inverno e/o agli inizi della primavera, periodi nei quali la pianta contiene la concentrazione massima delle parti vitali.

b) triturazione e macerazione: il materiale vegetale è pulito e triturato ed è posto a macerare per 4/5 gg in alcool a 90° dentro recipienti di vetro scuro. Al termine di questo periodo si aggiunge la miscela di acqua e glicerina in rapporto 1:1 e si fa proseguire la macerazione per altre tre settimane. Il rapporto droga solvente , riferito al peso secco della droga, è di 1:20 pari al 5%.

Al termine della macerazione si filtra e si porta al volume richiesto.

c) diluizione:il macerato ottenuto viene diluito nella proporzione di 1:10, pari allo 0.5%, con una miscela di acqua-alcool-glicerina in parti uguali; si giunge così alla macerazione decimale(1DH)che è la sola diluizione della Farmacopea Ufficiale Francese per l'impiego in terapia.


6) Le Tisane:

Miscele di piante medicinali essiccate e tagliate in piccoli pezzi o polverizzate, che si preparano per infusione o per decozione; questi metodi hanno lo scopo di sciogliere i principi attivi presenti nelle droghe e di separare la soluzione dal residuo indi sciolto.

L'infuso:

si ottiene versando acqua bollente su foglie e fiori e lasciando macerare per un periodo variabile da 5 a 20minuti. Il tempo di macerazione influisce sul colore, sul sapore e sull'attività dell'infuso.



I Decotti:

preparati ottenuti facendo bollire in acqua distillata per un tempo più o meno lungo le parti più coriacee di una pianta, come le radici, la corteccia e i semi, per estrarne i principi attivi. Si consiglia di portare ad ebollizione a fuoco lento le erbe in un pentolino coperto per un tempo variabile da 5 a 30 minuti agitando di tanto in tanto. Ad ebollizione conclusa si fa macerare per altri 10-30 minuti.

Il decotto in genere è usato come bevanda calda, ma si possono avere anche altri tipi di applicazione.

Gli infusi, come i decotti, devono essere consumati subito dopo le preparazione, caldi o tiepidi, mai bollenti o freddi. Se il preparato risulta essere troppo amaro può essere dolcificato o variamente aromatizzato.

7) Le Compresse o L'Impacco:

l'impacco è l'applicazione locale di un panno di fibre naturali imbevuto di una soluzione a base di erbe o altre sostanze naturali (infuso, decotto, tintura, olio essenziale) e può essere caldo o freddo.

Cool I Cataplasma:
sono costituiti da una pasta, sempre a base di sostanze vegetali, raccolte in una garza o in un panno e applicate, calde o fredde, sulla cute; in taluni casi è costituito semplicemente dall' applicazione di elementi della pianta ( foglie ) sulla pelle da curare.


9) I Colluttori:

preparati che si usano per fare sciacqui o gargarismi per la cura del cavo orale o della gola.


10) Gli Sciroppi:

preparato da bere che si ottiene facendo cuocere un infuso o un macerato con zucchero, normalmente nella proporzione di 0,5 Kg di zucchero per 1 lt di infuso (o macerato). Per rendere lo sciroppo più gradevole si può addizionare con delle sostanze aromatizzanti.



11) I Succhi:

liquidi che si ottengono dalla spremitura o pressione delle parti fresche della pianta o dallo scolamento della linfa del tronco. I succhi sono ricchi di sostanze minerali e vitaminiche. Per questo vanno consumati

immediatamente dopo la preparazione.



12) Le Lozioni:

preparato liquido che serve a detergere la pelle nelle zone irritate e che si applica con un batuffolo di cotone.


13) I Suffumigi:

Esposizione del viso ai vapori delle erbe bollite. Per eseguirlo si fa bollire l'erba con dell'acqua in un tegame. Si toglie dal fuoco, quindi si espone il viso al vapore facendo in modo che agisca su tutte le parti del volto. Per sfruttare al massimo il vapore si uso coprire la testa con un asciugamano. Quando il vapore non verrà più emesso , si rimette il tegame sul fuoco.

Secondo il tipo di pianta usata, il suffumigio può servire alla pulizia del viso anziché a tonificarlo ad ammorbidirlo anziché rinfrescarlo.

A questo punto precisiamo la differenza che intercorre tra fitoterapia ed erboristeria.

L'erborista è colui che cura e si procura le erbe officinali, le prepara e le vende in forma non medicamentosa.

La fitoterapia è il metodo terapeutico che cura le malattie utilizzando le piante fresche e essiccate, grazie ai loro estratti naturali.


In fitoterapia l'efficacia è determinata dalla qualità del prodotto.
La quantità di principio attivo nella droga è influenzata da moltissimi fattori quali terreno e zona di coltivazione, epoca della raccolta, metodi di essiccamento, confezionamento e conservazione.

Solo una materia prima selezionata ed un'accurata lavorazione permettono di ottenere prodotti efficaci.

Nella scelta del prodotto da acquistare tenere sempre presenti questi fattori rivolgendosi ad aziende e professionisti qualificati.

Al giorno d'oggi ha ben poco senso curarsi empiricamente mettendo in pratica tentativi improvvisati cercando da soli la soluzione migliore; tutto ciò è notevolmente rischioso. Attenzione dunque, con ciò vogliamo dire che non basta un sito e\o un libro "di ricette" per risolvere ogni problema di salute, tale modo di pensare è pericolosamente irrazionale, specialmente in caso di gravi patologie.

E` comunque vero che taluni consigli che verranno proposti in questo sito possono contribuire a rendere alcune cure più tollerabili dall'organismo, specialmente per quelle indisposizioni o leggere malattie che normalmente tendiamo a trascurare per i tanti motivi di stress che troppo spesso ci fanno dimenticare che "noi stessi" siamo "il nostro corpo".

Ricordiamo inoltre che se la salute non é solo assenza di malattie, la fitoterapia, pur risolvendo i problemi contingenti del momento, va presa in considerazione secondo un'ottica di più ampio respiro, quella della prevenzione.

Solo così è, possibile ridare all'uomo il benessere fisico nel reale sentirsi parte integrale della natura.

Certamente non prenderemo qui in considerazione tutte le piante e i benefici che da esse si possono trarre per la nostra salute... non basterebbe certamente un'enciclopedia intera...

Abbiamo inoltre cercato di essere semplici e sintetici, utilizzando i nomi popolari delle erbe, i più conosciuti.


CONNETTERSI IN :
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
LE PRIME MANSIONI CHE MANTENGONO LA BUONA SALUTE E BENESSERE NEL TEMPO.
(Quello che non si volle mai fare: seguire e controllare i corpi) …


LA FORMULA UNICA SINTETIZZATA: che scientificamente comincia dal fare vivere più a lungo, mantenendo la buona salute nel tempo fino alla propria immortalità: non facendo più affaticare, invecchiare, ammalare, impazzire, incattivire ed inquinare sempre più (di conseguenze a catena, con catastrofi e similari); pulendo permanentemente l'uretra "che in realtà si riempie di sempre più detriti, scorie e similari"; consentendo il girare A RUSCELLO alla sua importantissima circolazione e con gli appositi allenamenti esterni ed interni.
...Inserendo per forza tali trattamenti nelle prevenzioni, cure e guarigioni proprio per non provocare fino all'AMMAZZARE I CORPI PRIMA O POI a seconda delle loro debolezze genetiche al concepimento "altrettanto misteriose".
* Oltre al "non fare rendere" per forza i cibi avariati; che non possono che aumentare i peggiori teppismi, le gravi gelosie, le vendette, il femminicidio, i kamikaze e l'altro attuale di inevitabilmente sempre più grave.

- Dalla Spazzatura Spaziale "misteriosa" si deve sapere quindi che si sporca anche dentro i corpi (come gli altri impianti).
- La
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
infatti riduce del 70% le anche gravi malattie proprio perché vengono rimosse varie protuberanze prepuziali (che non servono proprio a nulla di utile "accertato anche dagli urologi") dove vi permangono inevitabili detriti.
Ma purtroppo questi si continuano a stagnare anche nel frenulo e nelle altre protuberanze uretrali: si bruciano, fermentano e pietrificano intralciando e facendo sempre più perdere quell'importantissima circolazione (chiamata "circolazione naturale urinaria" ma che solo alla fine scarica urina): facendo sforzare l'organo sessuale impedendo "le sue normali emissioni e prestazioni ("dalla sua goduria immensa anche magica", che gestirebbe e alimenterebbe per forza fino proprio all'immortalità che contengono i sempre diversi particolari valori sacri di tutti gli esseri viventi); rovinando invece sempre più fisici e morali nei citati modi odierni.
Ovvero la sola e unica causa di proprio tutti di tutti i mali; misteriosamente mai approfondita come quei detriti ...
* Girando "sempre a ruscello" da sola e con gli appositi allenamenti quella circolazione infatti, impedirebbe per forza alla pelle ed ossa dei corpi tutti gli infeltrimenti ed ossidi mantenendo l'intera loro elasticità e morbidezza (altrettanto anche magiche), evitando acne, rinforzando denti, gengive e similari, la scogliosi; consentendo il funzionamento eccellente di tutti gli organi vitali "favorendo cuore e cervello", il "lavaggio dal bruciore che causa l'ossigeno e ad esempio il bruciore del fegato" causato dall'eventuale eccessivo uso di ALCOL e SIMILI che venissero assunti. Riducendo notevolmente e "fino proprio ad evitare" ipertensioni, infarti, cancri, tumori, trombosi, "la CIRROSI" e praticamente perciò, tutte le altre patologie ...

- Ed inoltre, si può anche considerare dal possibile FARSI EVIRARE; per non fare più venire le voglie "irregolari" e quindi il poter tranquillamente uscire di prigione.

Con tutte queste prove almeno periodicamente perciò, occorrerebbe: allenare i corpi sia esternamente che internamente come previsto, ammorbidire e pulire gli organi sessuali: dal cominciare al spalmare su essi i già esistenti prodotti anti secchezze; ad esempio (come l'ottimo prodotto "Chilly idratante neutro extra emolliente pH5 clinicamente testato").
- Inserire durante il bagno i relativi amidi e sali e, a seconda delle sue minori o maggiori difficoltà raggiunte via via: immergere questi organi in un bicchiere o tazzina di plastica, strofinando dall'inguine all'intero glande o clitoride, dintorni e circuito urinario sino all'esterno dell'ano; con acqua e bicarbonato, o in circa un centimetro di acido borico, o di aceto, o di collutori anti placche (ad esempio quelli per denti), o con glicerine, qualsiasi saponi, giusti solventi (da inventare dagli appositi scienziati), acidi, olii e simili contenenti agenti sgrassanti, antincrostanti e disincrostanti che assorbono e distruggono completamente quei detriti "non facendo male alla pelle" (prelevandoli ad esempio dai detersivi per stoviglie, dagli anticalcari per lavatrici e pulizie WC).
Proprio come si fa per lavare il bucato".
E periodicamente si dovrebbe anche spalmare su questi quindi, anche le relative pomate come l'itiolo e a volte quelle per ustioni: per lenire e scrostare tutto quel bruciato interno, "formando magari un solo prodotto che contiene i tali più prodotti in uno; "da inventare di preciso dagli appositi scienziati".
...Oltre agli appositi cosmetici, lo stesso acido borico e all'assumere i relativi integratori ricchi di aminoacidi come l'arginina e simili; per migliorare "veramente" le prestazioni delle vie urinarie, della prostata, la squadratura del perineo, quindi l'erezione e le altre attività sessuali (evitando proprio sino al via-gra e simili).
Se tutto il ciò non bastasse, si dovrebbe allenare, dilatare e pulire periodicamente l'uretra "che non è diritto" con le apposite sonde uretrali per rimuovere tutta "come una guarnizione di quella rumenta" che si forma dall'intorno al suo canale in poi.
E all'occorrenza infine: si dovrebbe farsi effettuare per forza dagli appositi medici un semplice intervento chirurgico di inevitabile lisciamento totale dell'uretra, rimuovendo tutte quelle sue inutili protuberanze o se possibile far pulire permanentemente queste con le tecniche del LASER; per poter mantenere "veramente" dalla buona salute nel tempo fisica, morale ed occulta; fino a quell'immortalità immensa che si contiene (attualmente fedelmente vissuta quotidianamente nei propri sogni) ...

Tutti i dettagli :
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!



* PRESENTAZIONI VIDEO "con l'eventuale intervento chirurgico" (Canale YouTube):
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Zappa Massimo
E-MAIL:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

CELL: 3498801301
INSTAGRAM, TWITTER:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
@zmassimo10).
FACEBOOK, SKYPE:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Adv



MessaggioInviato: Lun Gen 16, 2006 4:31 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Scienze, Biologia, Cure. Allenamenti, massaggi, benessere, bellezze fisiche e morali, esoterismo. Prodotti non tollerati, moderazione fumo/alcol/droga Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum




contatore di visite gratis
Besucherzähler
contatore di visite gratis



L'arrivo all'immortalità degli esseri viventi ... topic RSS feed 
Powered by