Indice del forum

L'arrivo all'immortalità degli esseri viventi ...

Forum con tutte le soluzioni "reali" ricercate sulla: salute, benessere, filosofia, amore, Astronomia, occulto, magie, miracoli, Religioni, arte, scoperte, cucina; informatica, lavoro, scuola, giochi, TV, sport, motori, musica, umorismo, annunci, lotterie

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum


Eluana Englaro, tutte le tappe della sua vicenda incredibile
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> FABBISOGNI, APPELLI, PRESTITI, MUTUI, AGEVOLAZIONI, NUMERI VERDI, SMS SOLIDALI, 5*1000, TELEFONO: Donna, Rosa, Azzurro. ADOZIONI A DISTANZA
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
zmassimo

Site Admin




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 51
Registrato: 16/01/04 09:25
Messaggi: 2207
zmassimo is offline 

Località: SAVONA
Interessi: Evidenziare nelle ricerche scientifiche, a medici e pubblico la formula che mantiene la buona salute nel tempo
Impiego: Commerciante, in attesa di occuparmi delle mie scoperte universali sulla salute e benessere
Sito web: http://www.apparenzebi...


NULL
MessaggioInviato: Mer Feb 04, 2009 1:36 am    Oggetto: Bad ! Eluana Englaro, tutte le tappe della sua vicenda incredibile
Descrizione: Una ragazza che cumunque, sarebbe dovuta essere salvata ...
Rispondi citando

Eluana: "E' questione di giorni"
Le ultime ore nell'Hospice di Airuno
Editoriale dell'Avvenire critica la corte d'Appello: "Una sentenza necrofila"


Redazione Giovedì 13 Novembre 2008: Dopo un incidente d’auto, Eluana, 20 anni, cade in uno stato vegetativo permanente. Ricoverata a Lecco, è alimentata con un sondino. La ragazza respira autonomamente pur senza coscienza, a causa della corteccia cerebrale necrotizzata.
1993 - Dopo un anno, la regione superiore del cervello di Eluana è andata incontro a una degenerazione definitiva. I medici non lasciano alcuna speranza di ripresa.
1994 - Eluana entra nella casa di cura di Lecco “Beato L.Talamoni”, delle suore misericordine. Deve essere alimentata con un sondino nasogastrico e idratata. Le suore l’assistono con amore. Ogni giorno sistemano Eluana su una sedia a rotelle e la portano a fare un giro nel giardino.
1999 - Beppino Englaro chiede al tribunale di Lecco di poter rifiutare l’alimentazione artificiale della figlia. Ma i giudici dicono no.
2000 - Beppino si rivolge anche al presidente Ciampi, e dice che Eluana aveva detto che non avrebbe mai accettato di vivere in quelle condizioni.
2003 - Viene ripresentata la richiesta di lasciar morire Eluana, ma tribunale e Corte d’Appello la respingono. E così accadrà ancora nel 2006.
2005 - Il 20 aprile la Cassazione avalla la decisione dei giudici milanesi presa nel 203, ma apre uno spiraglio alla richiesta del padre, ritenendo che la stessa non poteva essere accolta perché, tra l’altro, mancavano “specifiche risultanze” sulle reali volontà della ragazza.
2007 - 16 ott la Cassazione rinvia di nuovo la decisione alla Corte d’Appello di Milano, sostenendo che il giudice può autorizzare l’interruzione in presenza di due circostanze concorrenti: lo stato vegetativo irreversibile del paziente e l’accertamento che questi, se cosciente, non avrebbe prestato il suo consenso alla continuazione del trattamento.
9 lug 2008 - la Corte d’appello di Milano riesamina la vicenda e autorizza la sospensione dell’alimentazione.
10 lug - Il quotidiano Avvenire parla di “pena di morte”, di una “mostruosità”, riferendosi alla sentenza di Milano, di fronte alla quale “non ci si può rassegnare all’inchino”.
14 lug - Giuliano Ferrara, direttore de il Foglio, promuove, assieme al Movimento per la Vita, l’iniziativa di deporre sul sagrato del duomo di Milano bottiglie di acqua per protestare contro una sentenza che condanna Eluana a morire di fame e di sete. Bottiglie d’acqua anche davanti al Campidoglio, a Roma.
16 lug - Camera e Senato sollevano un conflitto di attribuzione contro la Cassazione, il caso finisce in Corte Costituzionale. E scoppiano le polemiche. Il comitato “Scienza e Vita” lancia un appello contro la sospensione delle cure, cui aderiscono parlamentari e cittadini, Famiglia Cristiana, 25 neurologi, il quotidiano Avvenire. Intervengono anche le suore che si occupano della donna.

Beppe Englaro, padre di Eluana, davanti alle foto della figlia
LECCO - I tempi non sono ancora decisi, ma ormai "si tratta di giorni, che siano due o tre non conta. Ormai non sono più anni". Il papà di Eluana Englaro è determinato come lo è stato in questi nove anni a lasciar morire sua figlia. E sarà l'Hospice di Airuno, in provincia di Lecco, ad ospitare Eluana nelle ultime ore di vita. Una notizia che giunge dopo una giornata di polemiche e di incertezze sulla struttura dove dovrà essere staccato il sondino nasogastrico che alimenta e idrata artificialmente la ragazza, in coma da sedici anni.

L'Hospice di Airuno. E' stata la curatrice Franca Alessio a rendere pubblico che si tratterà dell'ospedale di Airuno. La struttura, spiega la curatrice, "non ha posto alcuna pregiudiziale ad accogliere Eluana: è disponibile nei modi e nei tempi che la situazione, delicata e comunque dolorosa, prevede. Tutto sarà fatto secondo i tempi tecnici che il medico incaricato ci indicherà: senza alcuna fretta, ma avendo come unico fine l'interesse di Eluana".

Il medico. A staccare materialmente il sondino potrebbe essere il dottor Carlo Alberto Defanti, prima in forza all'Azienda ospedaliera Niguarda di Milano. Se così fosse, si porrebbe rimedio all'eventualità di non trovare un medico disposto a interrompere l'alimentazione artificiale. Un'eventualità che comunque non ha mai spaventato Beppino Englaro, che oggi aveva detto: "Non ho ancora chiarito se sarò io a togliere il sondino a Eluana. Ma non è un problema né per me né per un medico".

"L'agonia avrà termine". Per dare l'addio a sua figlia, Beppe Englaro non aspetterà dunque i due mesi nei quali la procura può fare ricorso contro la sentenza della corte d'Appello di Milano. L'ipotesi avanzata nelle ore successive alla decisione dei giudici, è stata scartata. Vittorio Angiolini, uno degli avvocati che ha tutelato gli interessi della giovane donna nel procedimento, ha fatto sapere che "l'interesse di Eluana comporta il disporre l'interruzione dei trattamenti di sostegno vitale artificiale in atto".

"Adesso serve riservatezza". Nel mezzo delle polemiche mai sopite di questi giorni il padre di Eluana continua a ripetere che "la sentenza è chiara e di massimo livello, e noi vogliamo agire con trasparenza cristallina", ma "adesso richiamo tutti all'esigenza di rispettare la riservatezza per la dignità personale di Eluana". Beppe Englaro si dice poi "stupito del clamore" sollevato dalla sentenza dei giudici di Milano.

Dietro front del professore. Dopo l'iniziale disponibilità espressa da Riccardo Maffei, primario anestesista dell'ospedale di Lecco, ad aiutare la ragazza nell'ultima fase della sua vita, era arrivato il dietro front del professore che, con una dichiarazione ufficiale, aveva chiarito che la sua posizione "è sempre stata e sempre sarà per la vita, qualunque essa sia". Nella vicenda di Eluana oggi era intervenuto anche l'Ordine dei medici di Lecco, che aveva invitato esplicitamente i propri membri ad opporre l'obiezione di coscienza, che sarebbe "non solo comprensibile ma auspicabile".

"Avvenire: 'Scelta necrofila'". La ragazza sarà quindi trasferita lontana dalla casa di cura Beato Luigi Talamoni di Lecco, gestita dalle suore Misericordine, da sempre contrarie a qualsiasi forma di "eutanasia mascherata". Le critiche delle gerarchie ecclesiastiche alla sentenza della corte d'Appello di Milano, restano durissime: "La decisione dei giudici è obiettivamente necrofila - scrive oggi l'Avvenire, il quotidiano della Conferenza episcopale - apre le porte alla morte e chiude alla vita".

Eluana, stop alle macchine
Il padre: "Ora la libereremo"

MILANO - Eluana Englaro, la ragazza di Lecco in coma da sedici anni dopo un incidente stradale, adesso può morire. I giudici della Corte d'appello civile di Milano hanno concesso ai medici di staccare il sondino che l'alimenta. "Vista la straordinaria durata dello stato vegetativo permanente e l'altrettanto straordinaria tensione del suo carattere verso la libertà e la sua visione della vita - spiegano i giudici - è stata una decisione inevitabile".

"Ora la libereremo", sono state le parole di Beppino Englaro, il padre di Eluana, che rimase vittima di un incidente stradale il 18 gennaio 1992. Sono dieci anni che combatte per concedere a sua figlia una "dolce morte": "Non è eutanasia ma una scelta di libertà", ha sempre detto. "Oggi ha vinto lo Stato di diritto".

La sentenza ha riacceso le polemiche su questa delicatissima materia, con il Vaticano e il centrodestra che parlano di decisione "grave" e lo schieramento favorevole a una legge sul testamento biologico che sollecita l'intervento della politica.

In questo scenario la direzione della casa di cura di Lecco "Beato Luigi Talamoni" dove è ricoverata Eluana Englaro ha vietato a tutto il personale dell'ospedale di parlare con i giornalisti o con chiunque della vicenda.

La sentenza. Il decreto con cui si autorizza la sospensione del trattamento segue le indicazioni stabilite dalla Cassazione lo scorso 16 ottobre. La Corte aveva disposto un nuovo processo per il caso di Eluana e stabilito la sospensione dell'alimentazione artificiale soltanto in presenza di due circostanze concorrenti: che fosse provata e accertata l'irreversibilità dello stato vegetativo permanente della ragazza e dimostrato il convincimento etico di Eluana, quando era "in piena coscienza". Insomma, la decisione era vincolata alla certezza che la giovane avrebbe scelto di morire e non di vivere artificialmente, privata delle capacità percettive e di qualsiasi contatto con il mondo esterno.

La Corte d'Appello, infatti, ha espressamente "escluso" che la richiesta del tutore, nonché padre di Eluana, "sia stata espressione di un suo personale giudizio sulla qualità della vita" della figlia. Una conclusione a cui i giudici sono giunti anche grazie alla valutazione del curatore speciale della ragazza, l'avvocato Franca Alessio, nominata proprio per "controllare la mancanza di interessi egoistici del tutore in potenziale conflitto con quelli di Eluana". Una prova a cui si sono aggiunte le testimonianze di alcune amiche della ragazza.

Il provvedimento dei giudici di appello teoricamente può essere ancora soggetto a ricorso davanti alla Cassazione e la Procura Generale, come aveva fatto in passato, potrebbe impugnare la sentenza. Ma è comunque una vittoria per Beppino Englaro, che ha più volte parlato di accanimento terapeutico e dal 1999 ha ripetutamente chiesto la sospensione del trattamento. La sua è una battaglia destinata a entrare nella storia della giurisprudenza italiana, un precedente che evoca il caso di Terry Schiavo che galvanizzò l'attenzione degli Stati Uniti un paio d'anni fa.

Il provvedimento dei giudici di Milano stabilisce l'interruzione dell'alimentazione e dell'idratazione artificiale ad Eluana sia "immediatamente efficace" ma sarà il padre di Eluana e il curatore speciale, l'avvocato Franca Alessi, che sceglieranno se attendere il termine di legge di sessanta giorni, per concedere alla controparte l'eventuale impugnazione in Cassazione.

Le istruzioni per staccare la spina. Nell'ultima pagina del provvedimento col quale la Corte d'Appello di Milano autorizza la sospensione dell'alimentazione forzata a Eluana Englaro, i giudici scrivono anche una sorta di 'prontuario' al quale attenersi nel momento in cui si "staccherà la spina" che tiene in vita la giovane. Nel paragrafo intitolato "disposizioni accessorie cui attenersi in fase attuativa", i giudici scrivono: "(...) in accordo con il personale medico e paramedico che attualmente assiste o verrà chiamato ad assistere Eluana, occorrerà fare in modo che l'interruzione del trattamento di alimentazione e idratazione artificiale con sondino naso-gastrico, la sospensione dell'erogazione di presidi medici collaterali (antibiotici o antinfiammatori ecc.) o di altre procedure di assistenza strumentale avvengano in hospice o altro luogo di ricovero confacente. (...) Durante il periodo in cui la sua vita si prolungherà dopo la sospensione del trattamento e in modo da rendere sempre possibili le visite, la presenza e l'assistenza, almeno dei suoi più stretti familiari".

3 set - la famiglia chiede alla Regione Lombardia di indicare una struttura dove eseguire quanto stabilito dalla Corte d’appello, cioé interrompere definitivamente l’alimentazione artificiale e l’idratazione. Ma la Regione dice no.
8 ott - La Corte Costituzionale dà ragione a Cassazione e Corte d’Appello (che avevano stabilito le condizioni per l’interruzione dell’alimentazione).
11 ott - Le condizioni di Eluana si aggravano a causa di un’emorragia interna.
13 ott - Il prof. Umberto Veronesi, oncologo di fama mondiale e gà ministro della salute, dice che “come persona Eluana è morta 16 anni fa”.
10 nov - Il sottosegretario alla sanità Eugenia Roccella, già leader del comitato Scienza e Vita, lancia un appello alla Cassazione: “ci ripensi, perché sarebbe la prima volta in Italia che qualcuno muore, tra l’altro di fame e di sete e con un’agonia di almeno 15 giorni, per effetto di una sentenza”.
11 nov - Il card. Javier Lopez Barragan, dichiara che sospendere l’idratazione e l’alimentazione in un paziente in stato vegetativo è “una mostruosità disumana e un assassinio”. Secondo gli avvocati della famiglia Englaro, secondo i quali invece “è ora che Eluana venga lasciata morire come chiede suo padre da 16 anni”.

CONNETTERSI IN:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
LE PRIME MANSIONI CHE MANTENGONO LA BUONA SALUTE E BENESSERE NEL TEMPO.
(Quello che non si volle mai fare: seguire e controllare i corpi) …


LA FORMULA UNICA SINTETIZZATA: che scientificamente non fa più affaticare, invecchiare, ammalare, impazzire, incattivire ed inquinare sempre più (di conseguenze a catena, con catastrofi e similari): col rendere per forza anche i cibi avariati che non possono che aumentare i peggiori teppismi, le gravi gelosie, le vendette, il femminicidio, i kamikaze e l'altro attuale di inevitabilmente sempre più grave; facendo proprio come il già possibile FARSI EVIRARE, per non fare più venire le voglie "irregolari" e quindi il poter tranquillamente uscire di prigione.
...Aiutando nelle prevenzioni, cure, guarigioni e proprio fino al NON AMMAZZARE I CORPI PRIMA O POI a seconda delle loro debolezze genetiche al concepimento "altrettanto misteriose".
- Dalla Spazzatura Spaziale "misteriosa" si deve sapere quindi che si sporca anche dentro i corpi (come gli altri impianti).
La circoncisione riduce del 70% le anche gravi malattie anche perché vengono rimosse varie protuberanze uretrali che non servono proprio a nulla di utile "accertato anche dagli urologi" ma si riempono inevitabilmente sempre più di residui di acido urico ed altre relative scorie che si ci stagnano nei loro solchi, fermentandosi, bruciandoci e pietrificandosi; intralciando e facendo sempre più perdere l'importantissima circolazione (chiamiamola "circolazione naturale dell'urina" ma che solo alla fine scarica urina); ovvero la sola e unica causa di proprio tutti di tutti i mali ...
Anche con questa prova almeno periodicamente, occorrerebbe: allenare gli organi sessuali come previsto e ammorbidirli e pulirli dal cominciare al spalmare su essi i già esistenti prodotti anti secchezze; ad esempio (come l'ottimo prodotto "Chilly idratante neutro extra emolliente pH5 clinicamente testato").
- Nell'inserire durante il bagno i relativi amidi e sali e, a seconda delle sue minori o maggiori difficoltà raggiunte via via: immergere questi organi in un bicchiere o tazzina di plastica, strofinando dall'inguine all'intero glande o clitoride, dintorni e circuito urinario sino all'esterno dell'ano; con acqua e bicarbonato, o in circa un centimetro di acido borico, o di aceto, o di collutori anti placche (ad esempio quelli per denti), o con glicerine, qualsiasi saponi, solventi, acidi, olii e simili contenenti agenti sgrassanti, antincrostanti e disincrostanti che assorbono e distruggono completamente quei residui "non facendo male alla pelle" (prelevandoli ad esempio dai detersivi per stoviglie, dagli anticalcari per lavatrici e pulizie WC).
Proprio come si fa per lavare il bucato".
E periodicamente si dovrebbe anche spalmare su questi quindi, anche le relative pomate come l'itiolo e a volte quelle per ustioni: per lenire e scrostare tutto quel bruciato interno, "formando magari un solo prodotto che contiene i tali più prodotti in uno; "da inventare di preciso dagli appositi scienziati".
...Oltre all'inserire in questi gli appositi cosmetici, lo stesso acido borico e all'assumere i relativi integratori ricchi di aminoacidi come l'arginina e simili; per migliorare "veramente" le prestazioni delle vie urinarie, della prostata, quindi l'erezione e le altre attività sessuali (evitando proprio sino al via-gra e simili).
Se tutto il ciò non bastasse, si dovrebbe allenare, dilatare e pulire periodicamente l'uretra "che non è diritto" con le apposite sonde uretrali per rimuovere tutta la "come una guarnizione di rumenta" che si forma dall'intorno al suo canale in poi.
E all'occorrenza infine, si dovrebbe farsi effettuare un inevitabile semplice intervento chirurgico di rimozione totale di quelle inutili protuberanze uretrali: per mantenere "veramente" la buona salute nel tempo fisica, morale ed occulta; (proprio fino all'immortalità che si contiene, attualmente vissuta quotidianamente nei propri sogni) ...


* Gli altri dettagli sulla Formula Provata, Accertata e Depositata alla SIAE, al MINISTERO DELLA SALUTE e all'UFFICIO BREVETTI di Roma
Si trovano in:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
e
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Zappa Massimo.
E-MAIL:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

CELL: 3498801301

Nikname: zmassimo
INSTAGRAM, TWITTER:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
@zmassimo10).
FACEBOOK, SKYPE:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


- Translation:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ultima modifica di zmassimo il Dom Ott 23, 2016 9:28 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Yahoo Messenger
Adv



MessaggioInviato: Mer Feb 04, 2009 1:36 am    Oggetto: Adv









Eluana Englaro.jpg
 Descrizione:
 Dimensione:  110.98 KB
 Visto:  6553 Volte

Eluana Englaro.jpg


Torna in cima
zmassimo

Site Admin




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 51
Registrato: 16/01/04 09:25
Messaggi: 2207
zmassimo is offline 

Località: SAVONA
Interessi: Evidenziare nelle ricerche scientifiche, a medici e pubblico la formula che mantiene la buona salute nel tempo
Impiego: Commerciante, in attesa di occuparmi delle mie scoperte universali sulla salute e benessere
Sito web: http://www.apparenzebi...


NULL
MessaggioInviato: Mer Feb 04, 2009 9:07 pm    Oggetto:  L'eutanasia non può mai essere una soluzione. Ecco cosa fare
Descrizione:
Rispondi citando

MIO POST PUBBLICATO IN:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Si sta impazzendo proprio da "effetto serra".
...Non si può causare affatto la morte lenta !!!
Innanzitutto, anch'io come chissà quanti altri: non sono affatto d'accordo con l'eutanasia; anche dopo tutto perchè il corpo vivo, in questo caso di Eluana, potrebbe servire per leciti esperimenti sulla ricerca di giuste medicine, ed atro ...
E vorrei avvertire medici e pubblico di scoperte universali sulla salute e benessere; che risultano letteralmente non fare più affaticare, invecchiare, ammalare, impazzire, incattivire (ed anche fino a morire o prima o poi, in base alle debolezze dei corpi).
- Facendosi effettuare dagli appositi medici: un semplicissimo intervento chirurgico nelle protuberanze dell'uretra di inevitabile pulizia permanente, perfettamente scientifico: "perchè queste si riempono di un micidiale sempre più impasto bruciato di residui di acido urico che si stagna,
fermenta e pietrifica"; proprio i soli che intralciano, infine fanno perdere un importantissima circolazione, inceppando e inquinando adeguatamente il sangue ai corpi.
Ammazzando questi perciò sempre più "a catena" nei suddetti modi, ("ed inquinando anche in tutti gli attuali modi", con le inevitabili relative generiche conseguenze) !!!
- Questi residui si possono aiutare a: deviarli con i relativi allenamenti previsti e a sciogliersi, immergendo periodicamente l'organo sessuale nell'aceto "proprio come questo prodotto scioglie immediatamente il calcare"; per almeno una ventina di minuti.
...Come dobbiamo effettuare periodicamente per la manutenzione di tutti gli altri impianti: cambiandogli filtri e simili.

* Tale intervento, ha sconfitto svenimenti tuttora misteriosi: sta mantenendo la buona salute nel tempo e giovinezza da ben 9 anni; e facilita perciò senza dubbi e di chissà quanto ogni altro possibile intervento chirurgico per cercare di far guarire Eluana ...
Queste si trovano in:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
e
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
LE PRIME MANSIONI CHE MANTENGONO LA BUONA SALUTE E BENESSERE NEL TEMPO.
(Quello che non si volle mai fare: seguire e controllare i corpi) …


LA FORMULA UNICA SINTETIZZATA: che scientificamente non fa più affaticare, invecchiare, ammalare, impazzire, incattivire ed inquinare sempre più (di conseguenze a catena, con catastrofi e similari): col rendere per forza anche i cibi avariati che non possono che aumentare i peggiori teppismi, le gravi gelosie, le vendette, il femminicidio, i kamikaze e l'altro attuale di inevitabilmente sempre più grave; facendo proprio come il già possibile FARSI EVIRARE, per non fare più venire le voglie "irregolari" e quindi il poter tranquillamente uscire di prigione.
...Aiutando nelle prevenzioni, cure, guarigioni e proprio fino al NON AMMAZZARE I CORPI PRIMA O POI a seconda delle loro debolezze genetiche al concepimento "altrettanto misteriose".
- Dalla Spazzatura Spaziale "misteriosa" si deve sapere quindi che si sporca anche dentro i corpi (come gli altri impianti).
La circoncisione riduce del 70% le anche gravi malattie anche perché vengono rimosse varie protuberanze uretrali che non servono proprio a nulla di utile "accertato anche dagli urologi" ma si riempono inevitabilmente sempre più di residui di acido urico ed altre relative scorie che si ci stagnano nei loro solchi, fermentandosi, bruciandoci e pietrificandosi; intralciando e facendo sempre più perdere l'importantissima circolazione (chiamiamola "circolazione naturale dell'urina" ma che solo alla fine scarica urina); ovvero la sola e unica causa di proprio tutti di tutti i mali ...
Anche con questa prova almeno periodicamente, occorrerebbe: allenare gli organi sessuali come previsto e ammorbidirli e pulirli dal cominciare al spalmare su essi i già esistenti prodotti anti secchezze; ad esempio (come l'ottimo prodotto "Chilly idratante neutro extra emolliente pH5 clinicamente testato").
- Nell'inserire durante il bagno i relativi amidi e sali e, a seconda delle sue minori o maggiori difficoltà raggiunte via via: immergere questi organi in un bicchiere o tazzina di plastica, strofinando dall'inguine all'intero glande o clitoride, dintorni e circuito urinario sino all'esterno dell'ano; con acqua e bicarbonato, o in circa un centimetro di acido borico, o di aceto, o di collutori anti placche (ad esempio quelli per denti), o con glicerine, qualsiasi saponi, solventi, acidi, olii e simili contenenti agenti sgrassanti, antincrostanti e disincrostanti che assorbono e distruggono completamente quei residui "non facendo male alla pelle" (prelevandoli ad esempio dai detersivi per stoviglie, dagli anticalcari per lavatrici e pulizie WC).
Proprio come si fa per lavare il bucato".
E periodicamente si dovrebbe anche spalmare su questi quindi, anche le relative pomate come l'itiolo e a volte quelle per ustioni: per lenire e scrostare tutto quel bruciato interno, "formando magari un solo prodotto che contiene i tali più prodotti in uno; "da inventare di preciso dagli appositi scienziati".
...Oltre all'inserire in questi gli appositi cosmetici, lo stesso acido borico e all'assumere i relativi integratori ricchi di aminoacidi come l'arginina e simili; per migliorare "veramente" le prestazioni delle vie urinarie, della prostata, quindi l'erezione e le altre attività sessuali (evitando proprio sino al via-gra e simili).
Se tutto il ciò non bastasse, si dovrebbe allenare, dilatare e pulire periodicamente l'uretra "che non è diritto" con le apposite sonde uretrali per rimuovere tutta la "come una guarnizione di rumenta" che si forma dall'intorno al suo canale in poi.
E all'occorrenza infine, si dovrebbe farsi effettuare un inevitabile semplice intervento chirurgico di rimozione totale di quelle inutili protuberanze uretrali: per mantenere "veramente" la buona salute nel tempo fisica, morale ed occulta; (proprio fino all'immortalità che si contiene, attualmente vissuta quotidianamente nei propri sogni) ...


* Gli altri dettagli sulla Formula Provata, Accertata e Depositata alla SIAE, al MINISTERO DELLA SALUTE e all'UFFICIO BREVETTI di Roma
Si trovano in:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
e
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Zappa Massimo.
E-MAIL:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

CELL: 3498801301

Nikname: zmassimo
INSTAGRAM, TWITTER:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
@zmassimo10).
FACEBOOK, SKYPE:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


- Translation:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ultima modifica di zmassimo il Sab Lug 04, 2009 3:26 pm, modificato 10 volte in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Yahoo Messenger
zmassimo

Site Admin




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 51
Registrato: 16/01/04 09:25
Messaggi: 2207
zmassimo is offline 

Località: SAVONA
Interessi: Evidenziare nelle ricerche scientifiche, a medici e pubblico la formula che mantiene la buona salute nel tempo
Impiego: Commerciante, in attesa di occuparmi delle mie scoperte universali sulla salute e benessere
Sito web: http://www.apparenzebi...


NULL
MessaggioInviato: Dom Feb 08, 2009 12:41 am    Oggetto:  La mia Sara come Eluana :
Descrizione:
Rispondi citando

Treviso. «La mia Sara come Eluana,
non rinuncerei mai a tenerla in vita»
Parla il padre della ragazza che dopo un'operazione nel dicembre 2001 entrò in stato di coma irreversibile
di Paolo Calia


TREVISO (7 febbraio) - «Sa quanto è passato? 2066 giorni». Flavio Righetto parla con calma, ma gli occhi tradiscono l’enorme dolore che si porta dentro. Oltre duemila giorni fa, sono sette anni, la figlia minore Sara, diciassettenne, entrava nella sala operatoria del reparto di neurochirurgia del Ca’ Foncello di Treviso.
Era dicembre del 2001, il 19. Poche settimane prima i medici avevano diagnosticato alla ragazza un tumore al cervello. Le avevano dato poche speranze: «Non arriverà a Natale».
Ma lei e i suoi genitori non si arresero e, assieme, decisero di affrontare quell’intervento disperato. Per Sara e per la sua famiglia fu l’inizio di un tunnel. L’operazione tecnicamente riuscì. Il tumore venne asportato, ma a carissimo prezzo: Sara, da allora, non si è più risvegliata.

«Coma vegetativo», sentenziarono i medici. Sette anni. Da allora Flavio, la moglie Silvia e il figlio maggiore Dario si prendono cura di Sara. Ogni giorno. Lei vive stesa in un letto nella casa di famiglia a Quinto, a due passi da Treviso. Una normalissima villetta a schiera. Il Comune, facendo uno strappo alla regola, ha concesso ai Righetto di costruire una nuova stanza su un pezzetto di terra lungo quindici metri. Lì riposa Sara, trovano spazio le sue cose, le attrezzature mediche che l’aiutano a vivere. Respira da sola, anche se una bombola d’ossigeno è sempre a disposizione per soccorrerla, ma viene alimentata con un sondino.

Sara non si muove, non sente, non parla, non sembra riconoscere nessuno. É come sospesa. Ma quando dorme chiude gli occhi e quando è sveglia li tiene aperti. Solo questo piccolo movimento dimostra che in lei c’è ancora una scintilla di vita. «Qualche volta scende una lacrima», dice il papà. Flavio e sua moglie non vogliono smettere di lottare. «Sara è mia figlia e non la lascerò - dice Flavio -, fino a quando avrò la forza fisica e psicologica le starò accanto. Non la darò a nessuno. Nessuno può immaginare che cosa voglia dire reggere questo dolore».

Flavio lavora. A Quinto gestisce un’edicola. Ogni giorno si sveglia alle quattro e mezza di mattina, entra nella stanza di Sara e la accudisce: la cambia, la gira. Le fa una carezza, la saluta. Poi, alle cinque e un quarto, apre l’edicola. «Dopo l’operazione abbiamo girato gli ospedali di tutta Italia per tre anni, ma con pochi risultati. I medici dicono che non c’è speranza, che non si riprenderà. Ma io, fino a quando Sara starà con noi, continuerò a sperare».

Flavio non vive sotto una campana di vetro. Segue la vicenda di Eluana Englaro. Capisce il dolore del padre, ma non seguirebbe mai la sua strada: «Non voglio giudicare, non mi spetta. Posso comprendere che non ce la faccia più, ma io non rinuncerei mai al piccolo piacere di dare una carezza a mia figlia: fa piacere a me, ma so che anche Sara è contenta. Non sceglierei mai di mettere fine alla sua vita, potrei farlo solo impazzendo. Sul caso Englaro si sta facendo troppa confusione, però c’è qualcosa che non mi torna: perchè non ha lasciato Eluana con le suore che l’accudivano, che le regalavano un sorriso? Immagino però che un giorno, quando Eluana non ci sarà più, quel papà si sentirà più solo».

Flavio parla senza agitarsi, ma gli occhi continuano a tradire. Quando nomina Sara diventano rossi di commozione. È un papà che ragiona col cuore e che lotta disperatamente per difendere la sua famiglia: «Prima dell’operazione - ricorda - Sara mi disse che non voleva rimanere un vegetale. Era agitata, nervosa. Io le risposi: "Ma cosa dici, guarda che domani ti preparo una pastasciutta". So che lei, adesso, non vorrebbe farla finita. Quella volta disse così perchè spinta dall’emozione e dalla paura. Ma io conosco bene mia figlia. È sempre stata una ragazza piena di vita; aveva diciassette anni, era una studentessa discreta e molto bella».

Sara ora ha 24 anni e tra meno di un mese, il primo marzo, ne farà 25. Sarà un giorno come tanti altri, la vita continuerà a scorrere. Un fiume diventato rigagnolo, ma che Flavio non intende interrompere. E continua a parlare anche di Eluana, non riesce a capacitarsi che possa morire.

Flavio non è un integralista, ma una persona pratica che accanto al dolore vive ogni giorno. Fatica a capire anche chi scende in strada per manifestare contro la morte di Eluana o chi passa la notte davanti all’ospedale di Udine con i cartelli in mano: «Lo dico a tutti: perchè queste persone che manifestano non traducono le loro azioni in qualcosa di veramente utile? Perchè non aiutano famiglie come la mia? L’altro giorno vedevo in televisione le persone che all’una e mezza di notte si mettevano davanti all’ambulanza che trasportava Eluana in clinica. La volevano fermare. In casa mia, a quell’ora, ci eravamo alzati già un paio di volte per guardare Sara. Quella gente, invece di protestare, potrebbe aiutarci: se lo facesse si sentirebbe meglio».



Sara.jpg
 Descrizione:
...E' veramente giusto tenere, accarezzare, ed altro: in questo caso una figlia; anche se in questi modi !!
 Dimensione:  22.69 KB
 Visto:  6537 Volte

Sara.jpg



_________________
LE PRIME MANSIONI CHE MANTENGONO LA BUONA SALUTE E BENESSERE NEL TEMPO.
(Quello che non si volle mai fare: seguire e controllare i corpi) …


LA FORMULA UNICA SINTETIZZATA: che scientificamente non fa più affaticare, invecchiare, ammalare, impazzire, incattivire ed inquinare sempre più (di conseguenze a catena, con catastrofi e similari): col rendere per forza anche i cibi avariati che non possono che aumentare i peggiori teppismi, le gravi gelosie, le vendette, il femminicidio, i kamikaze e l'altro attuale di inevitabilmente sempre più grave; facendo proprio come il già possibile FARSI EVIRARE, per non fare più venire le voglie "irregolari" e quindi il poter tranquillamente uscire di prigione.
...Aiutando nelle prevenzioni, cure, guarigioni e proprio fino al NON AMMAZZARE I CORPI PRIMA O POI a seconda delle loro debolezze genetiche al concepimento "altrettanto misteriose".
- Dalla Spazzatura Spaziale "misteriosa" si deve sapere quindi che si sporca anche dentro i corpi (come gli altri impianti).
La circoncisione riduce del 70% le anche gravi malattie anche perché vengono rimosse varie protuberanze uretrali che non servono proprio a nulla di utile "accertato anche dagli urologi" ma si riempono inevitabilmente sempre più di residui di acido urico ed altre relative scorie che si ci stagnano nei loro solchi, fermentandosi, bruciandoci e pietrificandosi; intralciando e facendo sempre più perdere l'importantissima circolazione (chiamiamola "circolazione naturale dell'urina" ma che solo alla fine scarica urina); ovvero la sola e unica causa di proprio tutti di tutti i mali ...
Anche con questa prova almeno periodicamente, occorrerebbe: allenare gli organi sessuali come previsto e ammorbidirli e pulirli dal cominciare al spalmare su essi i già esistenti prodotti anti secchezze; ad esempio (come l'ottimo prodotto "Chilly idratante neutro extra emolliente pH5 clinicamente testato").
- Nell'inserire durante il bagno i relativi amidi e sali e, a seconda delle sue minori o maggiori difficoltà raggiunte via via: immergere questi organi in un bicchiere o tazzina di plastica, strofinando dall'inguine all'intero glande o clitoride, dintorni e circuito urinario sino all'esterno dell'ano; con acqua e bicarbonato, o in circa un centimetro di acido borico, o di aceto, o di collutori anti placche (ad esempio quelli per denti), o con glicerine, qualsiasi saponi, solventi, acidi, olii e simili contenenti agenti sgrassanti, antincrostanti e disincrostanti che assorbono e distruggono completamente quei residui "non facendo male alla pelle" (prelevandoli ad esempio dai detersivi per stoviglie, dagli anticalcari per lavatrici e pulizie WC).
Proprio come si fa per lavare il bucato".
E periodicamente si dovrebbe anche spalmare su questi quindi, anche le relative pomate come l'itiolo e a volte quelle per ustioni: per lenire e scrostare tutto quel bruciato interno, "formando magari un solo prodotto che contiene i tali più prodotti in uno; "da inventare di preciso dagli appositi scienziati".
...Oltre all'inserire in questi gli appositi cosmetici, lo stesso acido borico e all'assumere i relativi integratori ricchi di aminoacidi come l'arginina e simili; per migliorare "veramente" le prestazioni delle vie urinarie, della prostata, quindi l'erezione e le altre attività sessuali (evitando proprio sino al via-gra e simili).
Se tutto il ciò non bastasse, si dovrebbe allenare, dilatare e pulire periodicamente l'uretra "che non è diritto" con le apposite sonde uretrali per rimuovere tutta la "come una guarnizione di rumenta" che si forma dall'intorno al suo canale in poi.
E all'occorrenza infine, si dovrebbe farsi effettuare un inevitabile semplice intervento chirurgico di rimozione totale di quelle inutili protuberanze uretrali: per mantenere "veramente" la buona salute nel tempo fisica, morale ed occulta; (proprio fino all'immortalità che si contiene, attualmente vissuta quotidianamente nei propri sogni) ...


* Gli altri dettagli sulla Formula Provata, Accertata e Depositata alla SIAE, al MINISTERO DELLA SALUTE e all'UFFICIO BREVETTI di Roma
Si trovano in:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
e
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Zappa Massimo.
E-MAIL:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

CELL: 3498801301

Nikname: zmassimo
INSTAGRAM, TWITTER:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
@zmassimo10).
FACEBOOK, SKYPE:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


- Translation:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Yahoo Messenger
zmassimo

Site Admin




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 51
Registrato: 16/01/04 09:25
Messaggi: 2207
zmassimo is offline 

Località: SAVONA
Interessi: Evidenziare nelle ricerche scientifiche, a medici e pubblico la formula che mantiene la buona salute nel tempo
Impiego: Commerciante, in attesa di occuparmi delle mie scoperte universali sulla salute e benessere
Sito web: http://www.apparenzebi...


NULL
MessaggioInviato: Dom Feb 08, 2009 10:16 pm    Oggetto:  SCARICATE L'APPELLO PER SALVARE ELUANA :
Descrizione:
Rispondi citando

SCARICA, SOTTOSCRIVI E DIFFONDI :

CONNETTETEVI IN:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
LE PRIME MANSIONI CHE MANTENGONO LA BUONA SALUTE E BENESSERE NEL TEMPO.
(Quello che non si volle mai fare: seguire e controllare i corpi) …


LA FORMULA UNICA SINTETIZZATA: che scientificamente non fa più affaticare, invecchiare, ammalare, impazzire, incattivire ed inquinare sempre più (di conseguenze a catena, con catastrofi e similari): col rendere per forza anche i cibi avariati che non possono che aumentare i peggiori teppismi, le gravi gelosie, le vendette, il femminicidio, i kamikaze e l'altro attuale di inevitabilmente sempre più grave; facendo proprio come il già possibile FARSI EVIRARE, per non fare più venire le voglie "irregolari" e quindi il poter tranquillamente uscire di prigione.
...Aiutando nelle prevenzioni, cure, guarigioni e proprio fino al NON AMMAZZARE I CORPI PRIMA O POI a seconda delle loro debolezze genetiche al concepimento "altrettanto misteriose".
- Dalla Spazzatura Spaziale "misteriosa" si deve sapere quindi che si sporca anche dentro i corpi (come gli altri impianti).
La circoncisione riduce del 70% le anche gravi malattie anche perché vengono rimosse varie protuberanze uretrali che non servono proprio a nulla di utile "accertato anche dagli urologi" ma si riempono inevitabilmente sempre più di residui di acido urico ed altre relative scorie che si ci stagnano nei loro solchi, fermentandosi, bruciandoci e pietrificandosi; intralciando e facendo sempre più perdere l'importantissima circolazione (chiamiamola "circolazione naturale dell'urina" ma che solo alla fine scarica urina); ovvero la sola e unica causa di proprio tutti di tutti i mali ...
Anche con questa prova almeno periodicamente, occorrerebbe: allenare gli organi sessuali come previsto e ammorbidirli e pulirli dal cominciare al spalmare su essi i già esistenti prodotti anti secchezze; ad esempio (come l'ottimo prodotto "Chilly idratante neutro extra emolliente pH5 clinicamente testato").
- Nell'inserire durante il bagno i relativi amidi e sali e, a seconda delle sue minori o maggiori difficoltà raggiunte via via: immergere questi organi in un bicchiere o tazzina di plastica, strofinando dall'inguine all'intero glande o clitoride, dintorni e circuito urinario sino all'esterno dell'ano; con acqua e bicarbonato, o in circa un centimetro di acido borico, o di aceto, o di collutori anti placche (ad esempio quelli per denti), o con glicerine, qualsiasi saponi, solventi, acidi, olii e simili contenenti agenti sgrassanti, antincrostanti e disincrostanti che assorbono e distruggono completamente quei residui "non facendo male alla pelle" (prelevandoli ad esempio dai detersivi per stoviglie, dagli anticalcari per lavatrici e pulizie WC).
Proprio come si fa per lavare il bucato".
E periodicamente si dovrebbe anche spalmare su questi quindi, anche le relative pomate come l'itiolo e a volte quelle per ustioni: per lenire e scrostare tutto quel bruciato interno, "formando magari un solo prodotto che contiene i tali più prodotti in uno; "da inventare di preciso dagli appositi scienziati".
...Oltre all'inserire in questi gli appositi cosmetici, lo stesso acido borico e all'assumere i relativi integratori ricchi di aminoacidi come l'arginina e simili; per migliorare "veramente" le prestazioni delle vie urinarie, della prostata, quindi l'erezione e le altre attività sessuali (evitando proprio sino al via-gra e simili).
Se tutto il ciò non bastasse, si dovrebbe allenare, dilatare e pulire periodicamente l'uretra "che non è diritto" con le apposite sonde uretrali per rimuovere tutta la "come una guarnizione di rumenta" che si forma dall'intorno al suo canale in poi.
E all'occorrenza infine, si dovrebbe farsi effettuare un inevitabile semplice intervento chirurgico di rimozione totale di quelle inutili protuberanze uretrali: per mantenere "veramente" la buona salute nel tempo fisica, morale ed occulta; (proprio fino all'immortalità che si contiene, attualmente vissuta quotidianamente nei propri sogni) ...


* Gli altri dettagli sulla Formula Provata, Accertata e Depositata alla SIAE, al MINISTERO DELLA SALUTE e all'UFFICIO BREVETTI di Roma
Si trovano in:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
e
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Zappa Massimo.
E-MAIL:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

CELL: 3498801301

Nikname: zmassimo
INSTAGRAM, TWITTER:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
@zmassimo10).
FACEBOOK, SKYPE:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


- Translation:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Yahoo Messenger
Riko

Ospite















MessaggioInviato: Lun Feb 09, 2009 9:45 pm    Oggetto:  Non si deve liberarla in quel modo :
Descrizione:
Rispondi citando

Anch'io sono d'accordo per liberarla finalmente da quelle catene, però non in questo modo: lasciarla morire di fame/sete è la più grande vigliaccheria che ci possa essere. Sono i soliti magheggi a cui ormai (purtroppo) siamo abituati: non le abbiamo praticato l'eutanasia, ma è morta per cause naturali....grazie al caxxo: l'avete affamata e assetata. Inoltre vorrei proprio vedere a quanti di quelli che parlano seduti sulle poltrone del potere interessi veramente di Eluana: è solo per speculazione politica.

* Utente del forum di afterdark.it
Torna in cima
Chaos

Ospite















MessaggioInviato: Lun Feb 09, 2009 10:16 pm    Oggetto:  La più grande violenza gliela stanno facendo i politici :
Descrizione:
Rispondi citando

Secondo me, la più grande violenza gliela stanno facendo tutti i politici e le varie persone appartenenti alla chiesa che per interessi ben diversi da quello della vita stanno alimentando questa "polemica".. A loro non interessa tutelare la presunta "vita" di Eluana, ma piuttosto interessa tutelare il loro "diritto" a decidere chi e come può vivere o morire, senza che una persona possa scegliere autonomamente cosa fare.

Inoltre, non vorrei passare per un insensibile, ma se ci guardiamo intorno credo ci siano dei problemi ben più pressanti e urgenti della vicenda di Eluana.. tutta l'attenzione è stata catalizzata su questa faccenda forse per spostare l'attenzione da problemi ben piu seri (dalla crisi alla criminalità tanto per fare degli esempi). Si dovrebbero lasciare in pace lei e la sua famiglia e nel frattempo colmare le lacune della nostra legislazione (ad es. inserendo il testamento biologico) e occuparsi poi di cose veramente serie.. sembra che qui da noi più che parlare prima di Kakà, ora di Eluana e in futuro di chissà cosa non si faccia altro.. mah..

* Utente del forum di afterdark.it
Torna in cima
Riko

Ospite















MessaggioInviato: Lun Feb 09, 2009 10:21 pm    Oggetto:  Eluana è morta.
Descrizione:
Rispondi citando

Eluana è morta.

Adesso prepariamoci a tutte le strumentalizzazioni, soprattutto poliche: già c'è che parla di omicidio.

Classico degli italiani: se non sanno qualcosa (in questo caso il grande dolore della famiglia e tutte le difficoltà...) la insegnano.

Ciao Eluana, mi dispiace che la tua morte debba dare adito a tutti le jene che ci circondano di banchettare intorno al tuo capezzale.
Torna in cima
STAFF FORUM UNIVERSALE

Ospite















MessaggioInviato: Lun Feb 09, 2009 10:27 pm    Oggetto:  Si sta impazzendo proprio da effetto serra :
Descrizione:
Rispondi citando

Evil or Very Mad Non si può affatto scherzare con le alimentazioni al corpo e causare la morte lenta.
Quando l'alimentazione è proprio l'unico godimento che rimane al corpo per sopravvivere: è normale che privandolo di questa; esso si possa fermare anche quasi subito !!
...Ed adesso infatti è veramente decisamente disgustoso quello che è ac caduto ad Eluana un ora fa !!!
E che cosa accadrà dopo tutto anche con la relativa Legge che non può più fare in tempo ad essere approvata in Parlamento ?

Non era mai accaduto che proprio tutti gli appelli venissero bruciati in questo modo, in così pochissimo tempo e senza più alcunissima speranza come se niente fosse. E poi che fretta c'erà, dopo tali contestazioni ?
Le suore che volevano e potevano benisimo continuare ad accudire Eluana non sono state ascoltate, l'appello del Papa e della Chiesa non è stato ascoltato, la firma di Berlusconi neanche, ecc ...
E che valore hanno ancora adesso tutti Essi quindi ?
Il padre di Eluana adesso, lamenta di stare "ancora più solo". E si può vivere infatti beissimo anche come le piante "proprio senza soffrire affatto, ma sognando e vivere quindi continuamente "in quel mondo dei sogni") ...

* Non si sta capendo e facendo in ogni caso proprio più "un tubo" di buono: come chissà quante relative cose "mal fatte e vuote" che stanno accadendo e che non si sa proprio più che cosa farci "perchè veramente impazzite in quel "primo ed inevitabilisimo modo"; alcune di queste infatti li ho dovute denunciare più possibile, "sperando nei giornali", oltre che nella buona fede del mio avvocato (vi farò sapere) !!

- Beati coloro che tengono sempre fedelmente i figli anche in tali condizioni (come avviene da tempo per Sara "che come Eluana all'occorenza non voleva vivere in tali condizioni, e inevitabilmente per gli altri relativi individui "che stanno anche peggio di come stava lei, ma che continuano normalmente tutt'ora a vivere) !!

CONNETTERSI IN:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Elia Bocchi

Ospite















MessaggioInviato: Mer Feb 11, 2009 10:05 pm    Oggetto:  Emanuele, come Eluana :
Descrizione:
Rispondi citando

La vita con il fratello disabile: «Ci si prende cura sino alla fine solo di ciò che si ama»
di Elia Bocchi


Cosa c’entra Eluana e tutto quello che le è successo con me? Questa è la domanda che mi pongo ormai da qualche mese, cosa centra, perché mi interessa? C’entra perché pone una domanda di significato che la vita urge (la mia ma penso quella di tutti): che la vita abbia un senso. Sono triste per quello che è successo a Eluana, non voglio fare polemica, ci sarà tutto il tempo per fare polemiche politiche, mediche, giuridiche. Ma in questo momento non posso non dire chi sono io e cosa mi costituisce. Non posso non dire del rapporto con mio fratello che costituisce una parte decisiva di me, senza il quale mi sentirei meno io. Vi invio il racconto dell’esperienza semplice ma decisiva che faccio con Emanuele. Vi saluto e abbraccio col desiderio di poter imparare a guardarvi ed abbracciarvi tutti oltre i limiti che ognuno di noi ha. Con affetto
Elia Bocchi

Mio fratello Emanuele ha 22 anni ed è disabile gravissimo dalla nascita.
Il quadro clinico è di tetraparesi distonica; in poche parole non si può muovere, non parla, è quasi del tutto cieco e si nutre attraverso peg, proprio come Terry Schiavo ed Eluana. L'unica forma di comunicazione è quella della mimica del volto.
La convivenza con mio fratello rende evidenti alcune cose.
La prima evidenza è che la vita non me la do io ma è data. Questo introduce il concetto di dignità della persona per cui se non sono io il padrone della vita allora non posso decidere cosa ha dignità e cosa non lo ha, ma posso stare di fronte solo a ciò che c’è. Mio fratello c’è e questo introduce la dignità della sua persona per cui ad esempio noi (la mia famiglia) gli mettiamo sempre le scarpe, anche se a lui non servono a niente perché non cammina, ma lui ha diritto a avere le scarpe come tutti gli altri.
La seconda evidenza che deriva dalla prima è che lui ha, come tutti, un felicità misteriosa, cioè ha una felicità che io non possiedo e non posso colmare. Cosa chiede allora questa cosa? Chiede una semplicità: bisogna volergli bene. È proprio un’esperienza di semplicità e di essenzialità quella che ti è chiesta nello stare di fronte a una persona come mio fratello: quella di volergli bene. Questo è evidente in mio fratello perché a lui basta che uno di noi si avvicini perché lui inizi a fare qualche versetto e a sorridere. Il fatto che lui, anche se in minima parte, può comunicare forse è una fortuna ma mi fa dire che anche a chi non lo può fare basti un’esperienza di affezione semplice. Quello che mi viene da dire è che lui vive il suo nome: infatti Emanuele vuol dire Dio con noi e in lui è evidente che ci sia una Presenza dentro la realtà che ti risponde e che rende bella la vita.
La cosa più bella dell’esperienza con mio fratello è che non è solo un rapporto che chiede ma che è un rapporto che crea; un esempio sono i tantissimi incontri con persone che sono nate proprio dalla condivisione di un bisogno e che ci hanno aiutato in tutti questi anni per cui uno non si sente fisicamente mai da solo, ma dentro a una grande compagnia.
Che utilità porta quindi la vita di mio fratello nel mondo, perché è questa una delle più grandi obiezioni che il mondo fa nei confronti delle persone disabili, cioè che utilità ha per la società?
Porta uno sguardo nuovo, una umanità nuova per cui sei educato a guardare l’altro non per il suo limite ma per la sua dignità, per il suo desiderio di felicità, e cosi ti fa stare più attento ai suoi bisogni.
Nasce uno sguardo caritatevole, amorevole per cui mi ritrovo pienamente, sia come famigliare sia come fisioterapista, nelle parole di Felice Achilli quando dice: «Ci si prende cura sino alla fine solo di ciò che si ama».
Torna in cima
rosso maiale comunista

Ospite















MessaggioInviato: Ven Feb 20, 2009 11:56 pm    Oggetto:  wow è arrivato zmassimo
Descrizione:
Rispondi citando

E pensare che avevamo la soluzione sotto mano e nessuno ci ha pensato...
Torna in cima
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> FABBISOGNI, APPELLI, PRESTITI, MUTUI, AGEVOLAZIONI, NUMERI VERDI, SMS SOLIDALI, 5*1000, TELEFONO: Donna, Rosa, Azzurro. ADOZIONI A DISTANZA Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum




contatore di visite gratis
Besucherzähler
contatore di visite gratis



L'arrivo all'immortalità degli esseri viventi ... topic RSS feed 
Powered by