Indice del forum

Il Forum Universale

Forum con tutte le soluzioni "reali" ricercate sulla: salute, benessere, filosofia, amore, Astronomia, occulto, magie, miracoli, Religioni, arte, scoperte, cucina; informatica, lavoro, scuola, giochi, TV, sport, motori, musica, umorismo, annunci, lotterie

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum


MA IL CIELO E' SEMPRE PIU' BLU. Rammentando: Rino Gaetano
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Storia Della Musica: Lirica, Musicisti, Cantautori, Teatro. Corsi gratis ON-LINE per imparare a suonare gli strumenti musicali, cd, mp3, midi, karaoke
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
zmassimo

Site Admin




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 51
Registrato: 16/01/04 09:25
Messaggi: 2206
zmassimo is offline 

Località: SAVONA
Interessi: Evidenziare nelle ricerche scientifiche, a medici e pubblico la formula che mantiene la buona salute nel tempo
Impiego: Commerciante, in attesa di occuparmi delle mie scoperte universali sulla salute e benessere
Sito web: http://www.apparenzebi...


NULL
MessaggioInviato: Dom Dic 30, 2007 5:44 pm    Oggetto:  MA IL CIELO E' SEMPRE PIU' BLU. Rammentando: Rino Gaetano
Descrizione:
Rispondi citando

La storia prende avvio dalla seconda metà degli anni Sessanta.

Rino Gaetano (Claudio Santamaria),

adolescente, ha un rapporto difficile con il padre Domenico (Nicola Di Pinto) che, incapace di contenere il suo temperamento irrequieto, decide di spedirlo in collegio. Lì, grazie all'incontro con Mario (Francesco Apolloni), Rino si avvicina al mondo della musica e della scrittura. Una passione che col tempo diviene sempre più forte: otto anni dopo, Mario bussa alla porta di una piccola etichetta discografica gestita da Alfio Cerioni (Giorgio Colangeli), un tipo ruvido ma sincero. La prima audizione, però, è un fallimento.

Sconfortato, Rino passa intere serate al bar del Barone (Ninetto Davoli) con gli amici del quartiere. Casualmente conosce Irene (Kasia Smutniak), una ragazza di buona famiglia e, tramite lei, si avvicina alla piccola compagnia teatrale messa in piedi da Michele (Thomas Trabacchi), professore di italiano e appassionato di teatro d'avanguardia. La storia prende avvio dalla seconda metà degli anni Sessanta. Rino Gaetano (Claudio Santamaria), adolescente, ha un rapporto difficile con il padre Domenico (Nicola Di Pinto) che, incapace di contenere il suo temperamento irrequieto, decide di spedirlo in collegio.

Lì, grazie all'incontro con Mario (Francesco Apolloni), Rino si avvicina al mondo della musica e della scrittura.
Una passione che col tempo diviene sempre più forte: otto anni dopo, Mario bussa alla porta di una piccola etichetta discografica gestita da Alfio Cerioni (Giorgio Colangeli),un tipo ruvido ma sincero.

La prima audizione, però, è un fallimento. Sconfortato, Rino passa intere serate al bar del Barone (Ninetto Davoli) con gli amici del quartiere.

Casualmente conosce Irene (Kasia Smutniak), una ragazza di buona famiglia e, tramite lei, si avvicina alla piccola compagnia teatrale messa in piedi da Michele (Thomas Trabacchi), professore di italiano e appassionato di teatro d'avanguardia.
Michele diventa presto un compagno di bagordi e di scrittura per Rino, mentre con Irene nasce una storia d'amore. Una sera, Rino si esibisce al leggendario Folkstudio. Alfio Cerioni è presente e questa volta nota il suo potenziale, proponendogli il primo contratto. Grazie anche al sostegno di Michele e Irene, Rino realizza il suo primo album: "Ingresso libero". Purtroppo però le vendite non vanno bene; il giovane cantautore viene assalito dalla sfiducia e dall'insicurezza, evita gli amici, litiga con Irene. Decide quindi di assecondare il desiderio di suo padre e comincia a lavorare alle poste. Ma è solo una parentesi: l'esistenza da impiegato gli sta stretta, Rino molla tutto e torna da Cerioni.

È il momento di "Il cielo è sempre più blu". Il successo arriva travolgente, il legame con Irene riprende stabilità, mentre quello con il padre resta motivo di scontro e incomprensioni.
Durante la sua prima tournee, Rino viene avvicinato da Chiara (Laura Chiatti), una sua fan sfegatata. Tra i due nasce una relazione, presto scoperta da Irene. Il momento è difficile, ma Rino non ha dubbi e si allontana da Chiara. La sua carriera, intanto, va a gonfie vele. Ma una tale fama non tarda a mostrare l'altra faccia della medaglia: Rino deve partecipare a Sanremo con la canzone "Gianna". Michele è contrario, Cerioni invece crede che si tratti di un'occasione irripetibile.

Soltanto Irene sembra essere completamente dalla sua parte. L'incertezza di Rino è cancellata da un avvenimento imprevisto: un malore del padre, conseguenza dell'ennesimo litigio. Malgrado i dubbi, Rino decide di partecipare al festival dove si piazzerà al terzo posto.
Il risultato sanremese attira l'attenzione di una multinazionale discografica. Cerioni, il padre putativo, sapeva già tutto, l'addio tra i due è malinconico ma non drammatico. La nuova casa discografica gli affianca una nuova produttrice: si tratta di Chiara,

che per la seconda volta incrocia la sua strada con quella di Rino. Irene è turbata da questa coincidenza; per rassicurarla, Rino la porta con sé a Stromboli, ma le cose non sembrano andare per il verso giusto. Il ritorno a Roma si rivela durissimo. La casa discografica non è contenta di come vanno le cose, il direttore impone un cambio di strategia: Rino deve diventare un personaggio nuovo, al passo con i tempi. Deve apparire sui rotocalchi e frequentare le persone "giuste".

Rino, intanto, torna a cercare Irene. Ma questa volta inutilmente: per lei la storia è finita. Rino rimane solo nella sua nuova villa di Mentana: stanze enormi e un pianoforte come arredo. Michele torna nella vita di Rino: si rifà vivo per chiedergli un piccolo prestito. Rino cerca di trattenerlo, ma Michele, spaventato dal suo evidente cambiamento, si congeda. Rino gli promette un assegno per il giorno successivo. Ma la promessa non viene mantenuta. Tra notti in discoteca, in compagnia di belle donne sotto gli occhi tristi e gelosi di Chiara, e giorni passati in casa da solo, Rino riesce a scrivere il suo ultimo disco "E io ci sto".

All'uscita da un locale si imbatte in Irene. Tenta ancora un avvicinamento, ma lei ormai vive con un uomo da cui attende un bambino. Rino è disperato. Si perde nei suoi giri fatti di alcol e solitudine. È nella sua villa vuota quando comincia a sentirsi male. Prende il telefono e chiama l'ultima persona che gli è rimasta: suo padre. Domenico arriva in fretta, lo aiuta, lo mette a letto, gli pulisce la casa. La mattina, all'alba, va via.

Rino si risveglia nel pomeriggio. Si veste e si mette in macchina. È sereno, sembra aver trovato un nuovo slancio vitale. Alla radio sente una sua canzone: "Il cielo è sempre più blu". Fermo a un semaforo vede due ragazzi baciarsi sulle note della sua canzone. Scatta il verde, Rino ingrana la marcia. Percorre cinquecento metri e si schianta contro un camion
Alcune cose sono state portate all'eccesso, per creare un personaggio che non era tale.
Sicuramente diverso e inimitabile, ma non eccessivo come viene raccontato dalla splendida interpretazione di Claudio Santamaria.


Note: Alcune cose sono state portate all'eccesso, per creare un personaggio che non era tale.
Sicuramente diverso e inimitabile, ma non eccessivo come viene raccontato dalla splendida interpretazione di Claudio Santamaria.

CONNETTETEVI NEL SUO SITO UFFICIALE:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
LE PRIME MANSIONI CHE MANTENGONO LA BUONA SALUTE E BENESSERE NEL TEMPO.
(Quello che non si volle mai fare: seguire e controllare i corpi) …


LA FORMULA UNICA SINTETIZZATA: che scientificamente non fa più affaticare, invecchiare, ammalare, impazzire, incattivire ed inquinare sempre più (di conseguenze a catena, con catastrofi e similari): col rendere per forza anche i cibi avariati che non possono che aumentare i peggiori teppismi, le gravi gelosie, le vendette, il femminicidio, i kamikaze e l'altro attuale di inevitabilmente sempre più grave; facendo proprio come il già possibile FARSI EVIRARE, per non fare più venire le voglie "irregolari" e quindi il poter tranquillamente uscire di prigione.
...Aiutando nelle prevenzioni, cure, guarigioni e proprio fino al NON AMMAZZARE I CORPI PRIMA O POI a seconda delle loro debolezze genetiche al concepimento "altrettanto misteriose".
- Dalla Spazzatura Spaziale "misteriosa" si deve sapere quindi che si sporca anche dentro i corpi (come gli altri impianti).
La circoncisione riduce del 70% le anche gravi malattie anche perché vengono rimosse varie protuberanze uretrali che non servono proprio a nulla di utile "accertato anche dagli urologi" ma si riempono inevitabilmente sempre più di residui di acido urico ed altre relative scorie che si ci stagnano nei loro solchi, fermentandosi, bruciandoci e pietrificandosi; intralciando e facendo sempre più perdere l'importantissima circolazione (chiamiamola "circolazione naturale dell'urina" ma che solo alla fine scarica urina); ovvero la sola e unica causa di proprio tutti di tutti i mali ...
Anche con questa prova almeno periodicamente, occorrerebbe: allenare gli organi sessuali come previsto e ammorbidirli e pulirli dal cominciare al spalmare su essi i già esistenti prodotti anti secchezze; ad esempio (come l'ottimo prodotto "Chilly idratante neutro extra emolliente pH5 clinicamente testato").
- Nell'inserire durante il bagno i relativi amidi e sali e, a seconda delle sue minori o maggiori difficoltà raggiunte via via: immergere questi organi in un bicchiere o tazzina di plastica, strofinando dall'inguine all'intero glande o clitoride, dintorni e circuito urinario sino all'esterno dell'ano; con acqua e bicarbonato, o in circa un centimetro di acido borico, o di aceto, o di collutori anti placche (ad esempio quelli per denti), o con glicerine, qualsiasi saponi, solventi, acidi, olii e simili contenenti agenti sgrassanti, antincrostanti e disincrostanti che assorbono e distruggono completamente quei residui "non facendo male alla pelle" (prelevandoli ad esempio dai detersivi per stoviglie, dagli anticalcari per lavatrici e pulizie WC).
Proprio come si fa per lavare il bucato".
E periodicamente si dovrebbe anche spalmare su questi quindi, anche le relative pomate come l'itiolo e a volte quelle per ustioni: per lenire e scrostare tutto quel bruciato interno, "formando magari un solo prodotto che contiene i tali più prodotti in uno; "da inventare di preciso dagli appositi scienziati".
...Oltre all'inserire in questi gli appositi cosmetici, lo stesso acido borico e all'assumere i relativi integratori ricchi di aminoacidi come l'arginina e simili; per migliorare "veramente" le prestazioni delle vie urinarie, della prostata, quindi l'erezione e le altre attività sessuali (evitando proprio sino al via-gra e simili).
Se tutto il ciò non bastasse, si dovrebbe allenare, dilatare e pulire periodicamente l'uretra "che non è diritto" con le apposite sonde uretrali per rimuovere tutta la "come una guarnizione di rumenta" che si forma dall'intorno al suo canale in poi.
E all'occorrenza infine, si dovrebbe farsi effettuare un inevitabile semplice intervento chirurgico di rimozione totale di quelle inutili protuberanze uretrali: per mantenere "veramente" la buona salute nel tempo fisica, morale ed occulta; (proprio fino all'immortalità che si contiene, attualmente vissuta quotidianamente nei propri sogni) ...


* Gli altri dettagli sulla Formula Provata, Accertata e Depositata alla SIAE, al MINISTERO DELLA SALUTE e all'UFFICIO BREVETTI di Roma
Si trovano in:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
e
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Zappa Massimo.
E-MAIL:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

CELL: 3498801301

Nikname: zmassimo
INSTAGRAM, TWITTER:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
@zmassimo10).
FACEBOOK, SKYPE:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


- Translation:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Yahoo Messenger
Adv



MessaggioInviato: Dom Dic 30, 2007 5:44 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Storia Della Musica: Lirica, Musicisti, Cantautori, Teatro. Corsi gratis ON-LINE per imparare a suonare gli strumenti musicali, cd, mp3, midi, karaoke Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum




contatore di visite gratis
Besucherzähler
contatore di visite gratis



Il Forum Universale topic RSS feed 
Powered by