Indice del forum

L'arrivo all'immortalità degli esseri viventi ...

Forum con tutte le soluzioni "reali" ricercate sulla: salute, benessere, filosofia, amore, Astronomia, occulto, magie, miracoli, Religioni, arte, scoperte, cucina; informatica, lavoro, scuola, giochi, TV, sport, motori, musica, umorismo, annunci, lotterie

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum


Scrittori, Poeti, Storici, Pittori, Arte, Erotismo, ed altro
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Storia Dei Secoli. Antico e moderno: cultura, arte, pittura, scultura, mitologia, musei, disegno, libri, poesia, fotografia, modelli, collezioni, mode
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
zmassimo

Site Admin




Sesso: Sesso:Maschio
Età: 51
Registrato: 16/01/04 09:25
Messaggi: 2209
zmassimo is offline 

Località: SAVONA
Interessi: Evidenziare nelle ricerche scientifiche, a medici e pubblico la formula che mantiene la buona salute nel tempo
Impiego: Commerciante, in attesa di occuparmi delle mie scoperte universali sulla salute e benessere
Sito web: http://www.apparenzebi...


NULL
MessaggioInviato: Gio Nov 02, 2006 1:25 pm    Oggetto: Note Scrittori, Poeti, Storici, Pittori, Arte, Erotismo, ed altro
Descrizione: Il ROMANZIERE: Ciò che è detto se ne vola via, ciò che è scritto rimane.
Rispondi citando

Il ROMANZIERE - Sito Letterario -
* Scrittori, Poeti, Storici, Pittori, Arte, Erotismo, ed altro

CONNETTERSI IN:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!



ALCUNI TRATTI DI UN ROMANZO

Capitolo 1
“Tutte le felicità si assomigliano, tutte le infelicità sono diverse.” Non ricordo dove lo sentii dire, ma per me è vero. Ci sono dei livelli di infelicità che lasciano segni permanenti, che nidificano dentro la nostra anima come un virus allo stato latente, che non si manifesta quindi con segni o sintomi evidenti, ma che può condizionare la coscienza. In altri termini, a certe infelicità non si può ovviare. E io questo lo so bene. La mia vita, infatti, non è mai stata semplice e già da bambino ero passato attraverso alcune esperienze che non dovrebbero essere riservate nemmeno agli adulti.
Certe ombre del mio passato, ogni tanto, mi tormentano ancora. A volte scompaiono, ma solo temporaneamente, per periodi imprecisi, e prima o poi riemergono.
L’ombra più ricorrente è quella di mio padre, che venne ucciso quando avevo meno di due anni.
Faceva il poliziotto, più in particolare era un agente di scorta.
Una mattina di un Ottobre maledetto, proprio durante un suo turno di servizio, ci fu un tentato rapimento di un magistrato e venne colpito da una raffica di colpi d'arma da fuoco. Da quel giorno non solo non avevo più un padre, ma non potevo neanche più rifugiarmi nel suo cuore, dal momento che gli era stato spappolato. Una parte di esso venne addirittura rinvenuta su una saracinesca di un negozio.
Tutto ciò che mi resta di lui è una medaglia d’oro al valor civile. Quando ero piccolo, ero solito tenerla sotto al cuscino e con l’immaginazione le facevo assumere sembianze umane. Sognavo così il contatto con mio padre, che mi teneva nel suo letto, tra le sue braccia. Solo allora riuscivo a sentirmi amato e protetto. Non era vera felicità, ma mi sentivo appagato. Ogni tanto infilavo una mano sotto al cuscino e, al contatto col metallo, mi rendevo conto della fredda realtà.
A volte, quando mi sentivo particolarmente solo, accostavo la medaglia all’orecchio e restavo immobile ad ascoltare. Immaginavo di sentire la voce del mio papà. Mi sembrava addirittura di sentir battere il suo cuore. Forse è stata proprio la mia fervida immaginazione che mi ha aiutato ad affrontare le difficoltà.
«Sei un bambino forte», mi dicevano tutti.
«Mio padre non è morto, è in missione», puntualizzavo sempre, anche se sapevo che non sarebbe mai più tornato.
Una notte mi svegliai di soprassalto. Avrò avuto otto anni. Ero al buio, a letto. Il mio battito cardiaco era impressionante, sembravano quasi due battiti sovrapposti. La medaglia, come ogni notte, era sotto al cuscino. La presi e l’andai a nascondere in un vaso d’ortensie sul balcone della cucina. Non so perché lo feci. Il giorno seguente, dopo la scuola, tornai a casa con mia madre e trovammo tutto a soqquadro. C’era ben poco da rubare, ma quel poco ci fu sottratto: un braccialetto di mia madre, una modesta collezione di francobolli e una tovaglia ricamata. I ladri devono però aver rovistato ovunque, perché non c’era più niente al suo posto. Avevano messo le mani dappertutto, ma non nel vaso di ortensie. Il tesoro era salvo. Provai ovviamente rabbia e sdegno per quella selvaggia intrusione, ma allo stesso tempo fui orgoglioso di me stesso. Mi dicevano che ero forte e da allora mi convinsi di esserlo.

Una settimana prima del mio decimo Natale, mia madre venne nella mia stanza.
«Sei ancora sveglio?»
«Sì.»
Si sedette sul letto, sorridendo, con aria triste.
«Devo dirti una cosa molto importante, amore mio. Ormai sei grande ed è giusto che tu sappia tutto.» Mi accorsi subito che i suoi occhi stavano trattenendo le lacrime.
«Che è successo?»
«Domani la mamma deve andare in ospedale.»
«Stai male?»
«Ho dei problemi che si possono risolvere solo con un intervento chirurgico.»
Uscii dalle coperte e mi sedetti a fianco a lei. L’abbracciai e dissi: «Mammina, andrà tutto bene?»
Lei non rispose, continuava ad abbracciarmi mentre piangeva le lacrime che poco prima aveva trattenuto. Io non piansi, ma soffrivo terribilmente in silenzio.
Restammo chiusi in quell’abbraccio per diversi minuti e solo allora mi accorsi di quanto il suo corpo si fosse fatto esile.
«Per un po’ starai dalla nonna», aggiunse.
«Posso venire anch’io in ospedale?»
«È meglio di no.»
Non insistetti.
«Devi promettere che sarai forte come sempre, qualsiasi cosa succeda.»
«Lo prometto, mamma.»
«Ti ho comprato un regalino per Natale. Ce l’ha la nonna. Poi te lo darà.»
«Grazie. Anch’io vorrei farti un regalo. Che ti piacerebbe?»
«Il regalo più bello della mia vita sei proprio tu da quando sei nato. Sei il regalo più bello del mondo.»
Mi baciò, dolcemente, poi mi fece sdraiare. Mi rimboccò le coperte e aggiunse: «Ti voglio bene.» Anch’io avrei voluto dirle che gliene volevo, ma un nodo alla gola me lo impediva. Non potevo piangere, avevo promesso che sarei stato forte e volevo dimostrarglielo da subito. Annuii soltanto. Quando uscì dalla stanza, però, piansi a dirotto, ma in silenzio. Non volevo, non potevo assolutamente farmi sentire.
«Non lasciarmi, mamma. Non abbandonarmi pure tu. Anch’io ti voglio bene, anche se non sono riuscito a dirtelo. Non potrei vivere senza di te», bisbigliavo al buio. Riuscii a calmarmi solo dopo aver preso la medaglia di papà. La stringevo forte e me la premevo sul cuore e, alla fine, mi addormentai.


PER ORDINARE IL LIBRO
Il libro si può ordinare in qualsiasi libreria, al prezzo di 9 euro, senza costi aggiuntivi.
Basta chiedere: "Il bosco di betulle" di Gianluca Della Monica - Edizioni Lampi di Stampa

_________________
LE PRIME MANSIONI CHE MANTENGONO LA BUONA SALUTE E BENESSERE NEL TEMPO.
(Quello che non si volle mai fare: seguire e controllare i corpi) …


LA FORMULA UNICA SINTETIZZATA: che scientificamente mantiene dalla buona salute nel tempo fino alla propria immortalità: non facendo più affaticare, invecchiare, ammalare, impazzire, incattivire ed inquinare sempre più (di conseguenze a catena, con catastrofi e similari); pulendo permanentemente l'uretra "che in realtà si riempie di sempre più scorie similari" (inevitabilmente facendolo lisciare tutto dagli appositi medici chirurghi), facendo funzionare A RUSCELLO la sua importantissima circolazione ...
- Cominciando dal "non fare rendere" per forza i cibi avariati che non possono che aumentare i peggiori teppismi, le gravi gelosie, le vendette, il femminicidio, i kamikaze e l'altro attuale di inevitabilmente sempre più grave; facendo proprio come il già possibile FARSI EVIRARE, per non fare più venire le voglie "irregolari" e quindi il poter tranquillamente uscire di prigione.
...Aiutando nelle prevenzioni, cure, guarigioni e proprio fino al NON AMMAZZARE I CORPI PRIMA O POI a seconda delle loro debolezze genetiche al concepimento "altrettanto misteriose".
- Dalla Spazzatura Spaziale "misteriosa" si deve sapere quindi che si sporca anche dentro i corpi (come gli altri impianti).
La circoncisione riduce del 70% le anche gravi malattie anche perché vengono rimosse varie protuberanze uretrali che non servono proprio a nulla di utile "accertato anche dagli urologi" ma si riempono inevitabilmente sempre più di residui di acido urico ed altre relative scorie che si ci stagnano nei loro solchi, fermentandosi, bruciandoci e pietrificandosi; intralciando e facendo sempre più perdere l'importantissima circolazione (chiamiamola "circolazione naturale dell'urina" ma che solo alla fine scarica urina); ovvero la sola e unica causa di proprio tutti di tutti i mali ...
Anche con questa prova almeno periodicamente, occorrerebbe: allenare gli organi sessuali come previsto e ammorbidirli e pulirli dal cominciare al spalmare su essi i già esistenti prodotti anti secchezze; ad esempio (come l'ottimo prodotto "Chilly idratante neutro extra emolliente pH5 clinicamente testato").
- Nell'inserire durante il bagno i relativi amidi e sali e, a seconda delle sue minori o maggiori difficoltà raggiunte via via: immergere questi organi in un bicchiere o tazzina di plastica, strofinando dall'inguine all'intero glande o clitoride, dintorni e circuito urinario sino all'esterno dell'ano; con acqua e bicarbonato, o in circa un centimetro di acido borico, o di aceto, o di collutori anti placche (ad esempio quelli per denti), o con glicerine, qualsiasi saponi, solventi, acidi, olii e simili contenenti agenti sgrassanti, antincrostanti e disincrostanti che assorbono e distruggono completamente quei residui "non facendo male alla pelle" (prelevandoli ad esempio dai detersivi per stoviglie, dagli anticalcari per lavatrici e pulizie WC).
Proprio come si fa per lavare il bucato".
E periodicamente si dovrebbe anche spalmare su questi quindi, anche le relative pomate come l'itiolo e a volte quelle per ustioni: per lenire e scrostare tutto quel bruciato interno, "formando magari un solo prodotto che contiene i tali più prodotti in uno; "da inventare di preciso dagli appositi scienziati".
...Oltre all'inserire in questi gli appositi cosmetici, lo stesso acido borico e all'assumere i relativi integratori ricchi di aminoacidi come l'arginina e simili; per migliorare "veramente" le prestazioni delle vie urinarie, della prostata, quindi l'erezione e le altre attività sessuali (evitando proprio sino al via-gra e simili).
Se tutto il ciò non bastasse, si dovrebbe allenare, dilatare e pulire periodicamente l'uretra "che non è diritto" con le apposite sonde uretrali per rimuovere tutta la "come una guarnizione di rumenta" che si forma dall'intorno al suo canale in poi.
E all'occorrenza infine, si dovrebbe farsi effettuare il semplice intervento chirurgico citato di rimozione totale di quelle inutili protuberanze uretrali: per mantenere "veramente" dalla buona salute nel tempo fisica, morale ed occulta; proprio fino all'immortalità che si contiene (attualmente vissuta quotidianamente nei propri sogni) ...


* Gli altri dettagli su questa Prima Formula
Si trovano in:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Zappa Massimo
E-MAIL:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

CELL: 3498801301
INSTAGRAM, TWITTER:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
@zmassimo10).
FACEBOOK, SKYPE:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Yahoo Messenger
Spostato: Lun Nov 07, 2016 9:24 am da zmassimo
da Informatica, Software, Linguaggi, Web, Telefonia, Cam, Satellitari e similari ... a Storia Dei Secoli. Antico e moderno: cultura, arte, pittura, scultura, mitologia, musei, disegno, libri, poesia, fotografia, modelli, collezioni, mode
Adv



MessaggioInviato: Gio Nov 02, 2006 1:25 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Storia Dei Secoli. Antico e moderno: cultura, arte, pittura, scultura, mitologia, musei, disegno, libri, poesia, fotografia, modelli, collezioni, mode Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum




contatore di visite gratis
Besucherzähler
contatore di visite gratis



L'arrivo all'immortalità degli esseri viventi ... topic RSS feed 
Powered by