Indice del forum

L'arrivo all'immortalità degli esseri viventi ...

Forum con tutte le soluzioni "reali" ricercate sulla: salute, benessere, filosofia, amore, Astronomia, occulto, magie, miracoli, Religioni, arte, scoperte, cucina; informatica, lavoro, scuola, giochi, TV, sport, motori, musica, umorismo, annunci, lotterie

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum


Storia degli Ufo, avvistamenti e Abduction: rapimenti Alieni
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Scienza, Archeologia, Speleologia, Scoperte, Tecnologia, Progetti, Invenzione, Paranormale, Fossili ed Ufo
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Karla

Ospite















MessaggioInviato: Mar Set 05, 2006 5:55 pm    Oggetto: Important Storia degli Ufo, avvistamenti e Abduction: rapimenti Alieni
Descrizione: Dal 1947 ad oggi centinaia di migliaia di avvistamenti di oggetti volanti non identificati...
Rispondi citando

Dal 1947 ad oggi centinaia di migliaia di avvistamenti di oggetti volanti non identificati. Oltre 21.000 censiti in Italia dal Centro Italiano Studi Ufologici.
Milioni di testimoni, pochi i bugiardi, rappresentano di per sè un fenomeno innegabile e meritevole di attenzione scientifica. Un fenomeno che ha generato un mito ed un mito che ha, in seguito, generato un fenomeno.
Al di là degli aspetti folkloristici e sensazionalistici, la vera ufologia cerca di capire l'origine degli avvistamenti, qualunque essa sia. Extraterrestri? Fenomeni naturali?
Armi segrete?
Cause psico-sociologiche?
Nessuna singola ipotesi riesce a spiegare il fenomeno.
Come in ogni altra parte del mondo, migliaia di avvistamenti di fenomeni aerei anomali sono stati segnalati anche in Italia a partire dal 1947 e rappresentanto, quantomeno, l'indiscutibile presenza di un fenomeno di natura sociale.
La casistica accumulata (solitamente raccolta e gestita su base regionale o provinciale) è oggetto di analisi statistiche, al fine di evidenziare eventuali elementi ripetitivi e distintivi. Anche in Italia si sono registrati dei periodi di intensa o enorme presenza di avvistamenti UFO: si tratta del cosiddette "ondate", un vero fenomeno nel fenomeno. La variegata moltitudine dei racconti di avvistamento UFO è stata classificata secondo una serie di parametri, solitamente descrittivi, al fine di facilitarne la gestione.
Sono i casi più strani, controversi ed interessanti dell'intera casistica ufologica. Il fenomeno si trova vicino o vicinissimo al testimone, c'è, talvolta, la scoperta di tracce a posteriori e in certe occasioni vengono visti quelli che comunemente vengono indicati come i "piloti"!
Fantasie? Falsi?
A fronte di relativamente poche burle e di una percentuale maggiore di errori percettivi e di valutazione, esiste un numero significativo di casi che non ha ancora trovato una spiegazione. Ma ciò non significa necessariamente tirare in ballo i "marziani" o altre ipotesi esotiche.
Sono ben oltre 800 gli "incontri ravvicinati" segnalati in Italia. Non si hanno valori precisi sul numero di Incontri Ravvicinati a livello internazionale, ma si stimano in ben oltre 10.000 gli eventi di presunta natura ufologica (o ad essi correlati) di questo tipo, inclusi i casi di "rapimento".
Oltre un gran numero di fenomeni convenzionali e naturali in grado di lasciare danni o bizzarri effetti sul suolo e la vegetazione, esistono, comunque, alcuni casi con tracce realmente inusuali. I casi ben investigati, dove le tracce sono state raccolte ed analizzate da esperti competenti (e non ufologi!) dopo un lasso di tempo ragionevolmente breve successivamente alla scoperta, sono effettivamente pochi, ma degni della massima attenzione.
Le poche analisi condotte (intendiamo quelle realmente serie ed affidabili) non hanno mai indicato la presenza di minerali o metalli extraterrestri o altre sostanze non di questo pianeta, ma hanno comunque spesso fornito l'indicazione che qualcosa di strano fosse accaduto. Questo costituisce un importante punto di partenza, una ragione sufficiente per promuovere ulteriori investigazioni orientate a scoprire le cause delle tracce messe (o meno) in relazione con un fenomeno aereo anomalo.
Le tracce rappresentano uno dei rarissimi aspetti dei fenomeni UFO che è possibile misurare dopo l'osservazione. Sono necessarie analisi approfondite da parte di ricercatori indipendenti e competenti, in grado di usare le opportune attrezzature. Tutto ciò è qualcosa di difficile da conseguire per la maggior parte dei gruppi ufologici internazionali, per cui delle buone inchieste su casi con tracce sono, purtroppo, una rarità in ufologia. Il più delle volte laboratori non qualificati sono stati coinvolti in questo tipo di investigazioni solo perchè particolarmente economici o, più spesso, perchè tra il loro personale c'era un amico o perfino un ufologo!
In tali casi, la qualità dei risultati deve essere attentamente valutata e comunque confrontata con ulteriori analisi.

RAPIMENTI ALIENI:
L'idea di questo sito nasce quasi per caso una mattina di Agosto di qualche anno fa quando in viaggio verso le vacanze mi sono fermato per una breve sosta in una stazione di servizio lungo l'autostrada. Ricordo che stavo andando alla cassa per pagare la colazione quando il mio sguardo é caduto su una specie di grande cesta in cui erano sparpagliati alla rinfusa dei libri dall'aspetto un po' logoro. Uno in particolare mi incuriosiva: aveva una copertina grigia con una grande scritta rossa: "INTRUSI" L'autore di questo volume, Budd Hopkins, mi era del tutto sconosciuto: "UN'INCREDIBILE SERIE DI RAPIMENTI SVELA UNA INQUIETANTE REALTA': LA TERRA E L' UMANITA' SONO UN GIGANTESCO LABORATORIO SPAZIALE PER ESSERI DI ALTRI MONDI." Presi il libro e lo sfogliai. All'interno c'erano alcune fotografie e vari disegni che mostravano strane creature dalle enormi teste e dai grandi occhi neri.
"Alien 2" © 2000 di E. Wyatt Smith

Sono sempre stato un grande appassionato di Ufo e di Misteri, mai però prima di quel giorno avevo sentito parlare di UFO che rapiscono gli uomini. Non sapevo veramente nulla di Budd Hopkins e dei suoi racconti. Nulla delle sue ricerche. Non so cosa esattamente mi spinse a comprare "quel" libro così apparentemente assurdo ed incredibile ma é certo che l'ho comprato e l'ho anche letto molto velocemente. Per puro caso grazie alla lettura di "Intrusi,"abbandonato in quella cesta da chissà quanto tempo, é partita la mia ricerca personale su questo fenomeno da film di fantascienza, tanto incredibile quanto inquietante. Una ricerca purtroppo frustrata dall'estrema scarsità di fonti informative che se ne occupano. I libri che trattano di questo argomento, noto anche solo per "sentito dire" solo ad una ristrettissima cerchia di persone, si possono contare sulle dita di una mano e molti non sono stati neppure mai pubblicati in italiano. Anni fa non ci sarebbe stata nessuna possibilità di acquisire informazioni su una storia così oscura ed ignorata sistematicamente da tutti i media, anzi spesso fatta oggetto di lazzi e di derisione. Oggi per fortuna esiste questo potente strumento di libertà che si chiama WEB. Oggi grazie alla "Rete" un'informazione per quanto nascosta e snobbata dai canali ufficiali ha la possibilità teorica di raggiungere un pubblico discretamente vasto. Per questo, partendo dall'ipotesi che quanto descritto da Budd Hopkins fosse vero, ho cominciato a cercare nel Web tutte le informazioni che potessero suffragare la sua tesi:"ci sono molte persone che sostengono di essere rapite da creature non umane e da queste usate secondo la propria agenda e per scopi a noi non noti." Ho così presto scoperto che oltre ad Hopkins ci sono anche altri, seppur pochi, ricercatori che si sono occupati di questi racconti: David Jacobs fra tutti ma anche Karla Turner, Colleen Johnston, John Mack, Johannes Fiebag, Barbara Bartholic, James Bartley, Mike Menkin...... Questo sito nasce dunque come riassunto e rielaborazione logica di quanto é stato pubblicato in letteratura sull'argomento Ufo Abduction. Frutto di queste letture é la mia convinzione che in questo caso non si tratta di semplici fantasie da liquidare frettolosamente come conseguenza di malattia mentale o di smania di assurdo protagonismo. Io credo che in questi racconti ci sia della sostanza che considerata la loro natura meriterebbe da parte di tutti una maggiore attenzione. Lo scopo di "rapimentialieni" é quello di documentare nella maniera più obiettiva possibile quello che emerge dagli studi di chi si é occupato per anni con metodo e serietà di queste storie. Storie che si basano sui racconti fatti da persone per altro assolutamente normali. Storie che trovano molta difficoltà ad essere prese sul serio:

".....Alla base di questa insensibilità c'è una motivazione prettamente umana. Finché si immagina un'intelligenza extraterrestre presente nel cosmo, ma lontana, dotata di una tecnologia che le consenta voli spaziali a livello di sistema solare, non sorgono grossi problemi di accettazione, visto che si tratta di un concetto non traumatico, razionale e, tutto sommato, confortevole e rassicurante. In questo schema noi terrestri non siamo né coinvolti né, tanto meno, chiamati in causa e non ci resta altro da fare che predisporci ad attendere passivamente qualche segnale lanciato nella nostra direzione attraverso l'insondabile vastità del cosmo. Ben diverso è invece ammettere la possibilità che Intelligenze Aliene stiano già visitando, come il fenomeno UFO dimostra, il nostro pianeta e che utilizzino gli esseri umani come cavie da laboratorio, al fine di perseguire un loro misterioso, quanto imperscrutabile, fine. Questa sì che è un'idea che disturba e che sconvolge."
"Intrusi" di Budd Hopkins; Armenia Editore; pag.14"The Bugman" © 1997 di Jeff Westover

Il sito è dedicato alla memoria della dottoressa Karla Turner studiosa e appassionata ricercatrice americana del fenomeno abduction. Molte delle informazioni che sono oggi a disposizione di coloro che tentano di penetrare il fitto mistero delle ufo abduction derivano dalle ricerche della dottoressa Turner: il lavoro scientifico e soprattutto divulgativo di Karla è rimasto purtroppo incompiuto. Lei ha cercato in tutti i modi di diffondere nell'opinione pubblica e nella comunità ufologica internazionale il suo modo di intendere il fenomeno dei rapimenti ufo sfidando senza paura le potenti creature che Lei stessa aveva definito nel suo ultimo libro "Diavoli mascherati da Angeli."

"E' difficile investigare sulla maggior parte dei ricordi di un rapimento in maniera puramente scientifica, soprattutto perché questi ricordi vengono spesso soppressi, emergendo talvolta soltanto come vaghi flashback ed episodi di sogno.... Ma l'approccio scientifico allo studio degli UFO nel suo complesso non si è dimostrato affatto coronato da successo. A dispetto di mezzo secolo di ricerche da parte di molte persone intelligenti che hanno investigato il fenomeno dei dischi volanti con metodi scientifici, non sono state trovate risposte affidabili alle domande più importanti. Le investigazioni sui racconti degli avvistamenti, le tracce di atterraggi, le fotografie, le videoregistrazioni.... e i relativi documenti governativi hanno accumulato una montagna di dati e un certo numero di teorie, ma nulla di indiscutibilmente vero sulla natura degli UFO e dei loro occupanti non-umani, la loro origine o la ragione della loro presenza fra noi. Grandi passi avanti sono stati fatti nella terapia della "sindrome da rapimento," che ha fornito aiuto e sostegno a coloro che convivono con questo fatto eccezionale e che lavorano per risolvere il loro trauma emotivo, per ridurre ad un equilibrio accettabile la frantumazione della loro vita quotidiana per trasformare o assimilare queste esperienze in modo positivo. Ma mentre tutto ciò è certamente lodevole, questo non significa necessariamente che si tratta di vera ricerca. Il fine della terapia riguarda l'equilibrio psichico delle persone mentre il fine della ricerca deve essere il raggiungimento di una maggiore e più chiara comprensione del fenomeno. Il fatto fondamentale è scoprire perché i rapimenti avvengono, che cosa significano e se e come si può modificare questa situazione."
"Rapite dagli UFO" di Karla Turner; ed. Mediterranee; pag.19.
"Blue" ©1999 di Kris Hastings

Il mio grazie va anche al Dr. Johannes Fiebag e al Prof. John Mack.
Torna in cima
Adv



MessaggioInviato: Mar Set 05, 2006 5:55 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Scienza, Archeologia, Speleologia, Scoperte, Tecnologia, Progetti, Invenzione, Paranormale, Fossili ed Ufo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum




contatore di visite gratis
Besucherzähler
contatore di visite gratis



L'arrivo all'immortalità degli esseri viventi ... topic RSS feed 
Powered by