Indice del forum

Il Forum Universale

Forum con tutte le soluzioni "reali" ricercate sulla: salute, benessere, filosofia, amore, Astronomia, occulto, magie, miracoli, Religioni, arte, scoperte, cucina; informatica, lavoro, scuola, giochi, TV, sport, motori, musica, umorismo, annunci, lotterie

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum


CIMABUE. Il Crocifisso di Santa Croce di Cimabue
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Scienza, Archeologia, Speleologia, Scoperte, Tecnologia, Progetti, Invenzione, Paranormale, Fossili ed Ufo
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Andrea Manna

Ospite















MessaggioInviato: Mer Gen 11, 2006 1:56 am    Oggetto: Warning ! CIMABUE. Il Crocifisso di Santa Croce di Cimabue
Descrizione: Arte: Bizantina, Romanica, Rinascimentale, Gotica, Il Manierismo, Barocca, Neoclassica, Romantica,
Rispondi citando

Cimabue
Cenni di Pepo, detto Cimabue, nacque a Firenze nel 1240 circa. Non si hanno notizie certe della sua giovinezza e difficile risulta ricostruire la cronologia delle opere da lui realizzate, ma dalle quali è possibile disegnare un chiaro profilo della personalità di questo artista.
Cimabue opera in una corrente artistica ancora legata al classicismo bizantino, elaborando però un suo personale linguaggio nel quale la rappresentazione degli eventi sacri avviene in maniera più vicina la mondo reale.
Tra le prime opere da lui realizzate abbiamo il Crocifisso di San Domenico ad Arezzo probabilmente dipinto tra il 1265 e il 1268 e il Crocifisso di Santa Croce a Firenze, entrambi ancora legati alla rappresentazione bizantina delle immagini sacre, nei quali però vi è già un'intento di rappresentazione drammatica della scena che supera gli schemi bizantini.
Nel 1270 circa, dipinse la Maestà che oggi si trova al Louvre, nella quale ancora chiaro appare l'intento di superare l'astrazione formale delle immagini bizantine, anche se la figura della Madonna appare come sospesa più che seduta sul trono, avvolta in panneggio a pieghe sottili.
Tra il 1277 e il 1280 lo troviamo ad Assisi dove esegue nella basilica superiore, gli affreschi delle volte e delle pareti del transetto; più precisamente: Evangelisti nellavolta della crociera, Storie della Vergine nel coro, Scene dell’Apocalisse, Giudizio e Crocifissione nel braccio sinistro del transetto, Storie di S. Pietro nel braccio destro. Coevi sono l'affresco della Madonna, San Francesco e angeli, che si trova nella Basilica inferiore e il San Francesco che si trova al museo della Basilica di Santa Maria degli Angeli.
Probabilmente datata al 1279 è la Maestà di Santa Trinità che oggi si trova agli Uffizi. La composizione del dipinto è frontale e simmetrica, la figura della Madonna però assume un aspetto più umano perdendo il valore astratto tipico delle rappresentazioni bizantine.
Posteriore a questo dipinto è la Maestà della chiesa dei Servi a Bologna e il mosaico del San Giovanni del Duomo di Pisa eseguito nel 1301.
Cimabue morì a Pisa nel 1302.

CONNETTERSI IN:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!



Il Crocifisso di Santa Croce di Cimabue
Scritto il 23 ottobre 2016 by Andrea Manna

Era il 4 novembre 1966 quando, durante l’alluvione di Firenze, il Crocifisso di Santa Croce di Cimabue, conservato nell’omonima basilica, fu travolto dalle acque. L’accuratissimo restauro che ne seguì durò diversi anni, ma ormai il danno era fatto: l’opera aveva perso il 60% della sua superficie dipinta.

Il Crocifisso di Santa Croce fu dipinto da Cimabue per la basilica di Santa Croce a Firenze. È datato al periodo tra il 1272 e il 1280, ossia dopo il soggiorno del pittore a Roma, e prima della data di realizzazione della Maestà del Louvre, che, come si vedrà, mostra un linguaggio più aggiornato. Le dimensioni dell’opera sono: 4,48 metri di altezza per 3,90 metri di larghezza.

Nel 1948 il Crocifisso fu spostato dalla basilica di Santa Croce alla Galleria degli Uffizi. In seguito, nel 1959, con la sistemazione del Museo di Santa Croce, fece il suo ritorno al sito originario. Sette anni dopo, come si è detto, fu semidistrutto durante l’alluvione di Firenze. Per fortuna, grazie alle fotografie conservate, conosciamo l’aspetto dell’opera prima del disastro.

Per la sua esecuzione, Cimabue scelse l’iconografia del Christus patiens, cioè la raffigurazione di un Cristo sofferente e morente sulla croce, con gli occhi chiusi, la testa abbandonata e il corpo inarcato. Ad assistere al momento drammatico sono i due Dolenti, la Madonna e San Giovanni Evangelista, il cui dolore è reso tramite le teste reclinate, le espressioni “deformate” e il forte chiaroscuro.

Per dimostrare la datazione di quest’opera (1272-1280 circa), e capire l’evoluzione stilistica di Cimabue, dobbiamo effettuare alcuni confronti.

Innanzitutto consideriamo le analogie riscontrate con due opere: il Crocifisso di Deodato Orlandi, firmato e datato al 1288 (Lucca, Museo Nazionale di Villa Guinigi), e alcuni personaggi dipinti da Corso di Buono nella chiesa di San Lorenzo a Montelupo Fiorentino nel 1284. Le affinità con queste pitture stabiliscono dei termini ante quem per il Crocifisso di Santa Croce, vale a dire che quest’ultimo è stato sicuramente dipinto prima delle due opere citate, le quali ripetono alcune caratteristiche della tavola cimabuesca.

Fondamentale si è rivelata l’analisi stilistica tra le opere dello stesso Cimabue per l’attribuzione del Crocifisso di Santa Croce al maestro, oltre che per capire il rinnovamento della sua pittura. Innanzitutto si notano ancora analogie con il precedente Crocifisso di San Domenico ad Arezzo: ad esempio, le due figure della Vergine presentano un naso costruito in modo simile; inoltre il labbro superiore di queste è ancora delimitato da una linea bianca. Tali caratteristiche si “addolciscono” nelle figure delle opere successive, come la Madonna nella Maestà del Louvre. Infine, il solco che parte dall’angolo interno dell’occhio è fortemente marcato nel Crocifisso aretino, più sfumato nel dipinto in esame, e assente nelle opere successive.

Concentrandoci ora sulla figura del Cristo di Santa Croce, i violenti passaggi chiaroscurali del Crocifisso di San Domenico ad Arezzo lasciano qui il posto a delicate sfumature, che rendono il modellato più morbido, e fanno capire come il pittore si fosse posto il problema di calcolare una fonte di luce (sebbene ancora approssimativa). Il pesante perizoma del Cristo di Arezzo, decorato all’agemina, è qui sostituito da un panno trasparente, che lascia intravedere le forme sottostanti (un vero e proprio esempio di virtuosismo per l’epoca); questa caratteristica fa pensare addirittura a una riscoperta (inconsapevole?) del motivo “fidiaco” della trasparenza da parte di Cimabue.


ALTRE OPERE DI CIBABUE:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Spostato: Ven Dic 30, 2016 1:29 am da zmassimo
da Storia Dei Secoli. Antico e moderno: cultura, arte, pittura, scultura, mitologia, musei, disegno, libri, poesia, fotografia, modelli, collezioni, mode a Scienza, Archeologia, Speleologia, Scoperte, Tecnologia, Progetti, Invenzione, Paranormale, Fossili ed Ufo
Adv



MessaggioInviato: Mer Gen 11, 2006 1:56 am    Oggetto: Adv






Torna in cima
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Scienza, Archeologia, Speleologia, Scoperte, Tecnologia, Progetti, Invenzione, Paranormale, Fossili ed Ufo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum




contatore di visite gratis
Besucherzähler
contatore di visite gratis



Il Forum Universale topic RSS feed 
Powered by