L'arrivo all'immortalità degli esseri viventi ...

EVENTI, MODE, MAGIE. Anniversari, Ricorrenze, Sagre, Oroscopo, Tarocchi, Calendari. Biglietti/Cartoline/Foto. Modelli/Collezioni. Proverbi/Barzellette - BARZELLETTE GENERICHE (seconda parte)

Anonymous - Ven Dic 08, 2006 12:01 am
Oggetto: BARZELLETTE GENERICHE (seconda parte)
Un vecchio inventore geniale va all'ufficio brevetti per depositare la sua invenzione:

- Buongiorno, vorrei depositare la mia invenzione rivoluzionaria!
- Molto bene. Ha il progetto?
- Certo, eccolo qua
- E un prototipo?
- Err... veramente no
- Ah, senza prototipo non si può depositare nulla
- Come no?? E io come faccio? Non ho soldi per costruirne uno!
- Mi spiace, non è proprio possibile
- Nooo la prego! E se qualcuno mi ruba l'idea? Io devo essere tutelato!
- Sono davvero spiacente ma non la posso aiutare. Però se la sua idea è così geniale potrebbe trovare un finanziatore
- Eh, ma con questi tempi... dove lo trovo, sulle pagine gialle? Maledetta burocrazia! E poi si lamentano che non ci sono nuove idee!
- Ascolti, io sono sicuro che la sua sia davvero un'invenzione straordinaria, ma non posso fare nulla per lei. Si guardi un po' in giro, vedrà che qualcuno disposto a finanziarla lo trova
- Uff. E va bene, va bene! Ma ci rivedremo presto, glielo garantisco! Nessuno può ostacolare la scienza!
- Le faccio i miei migliori auguri... arrivederci a presto

Scornato, l'inventore esce dall'ufficio brevetti e inizia a bussare a tutte le porte in cerca di un finanziatore. Viene finalmente accolto da un ricco magnate con parecchi soldi da buttar via:

- Ah, buongiorno, si accomodi... mi dica, cos'è che vorrebbe realizzare lei?
- E' un'invenzione che cambierà la storia! Una cosa mai vista, stupirà il mondo!
- Sì, certo, certo... ma in concreto, di che si tratta? Cosa ha inventato?
- Ho inventato un MODO DI ESSERE!
- Eh? Tutto qui?
- Esatto! E' un'idea fantastica, talmente geniale che temo che me la rubino! Ma non posso brevettarla fino a che non ho un prototipo pronto!
- Mi scusi ma... è necessario spendere così tanto per questo prototipo da rivolgersi a un finanziatore? Inoltre, non capisco come possano essere legate le due cose... un prototipo e un modo di essere... insomma, mi dica di che si tratta!
- Guardi, non è per sfiducia, ma anche i muri hanno le orecchie e io devo mantenere il segreto più a lungo possibile... le posso rivelare solo il NOME di questo stile di vita e nulla più
- Mah, mi sembra un po' poco... comunque ok, sentiamo, come si chiama?
- Si chiama... TANGHISTA!
- Tanghista?? Che razza di nome è? E che farebbe un tanghista, mi scusi? Balla latino americano? Fabbrica perizoma??
- Non glielo posso rivelare, davvero. Non posso permettermi una fuga di notizie! Le chiedo solo un piccolo aiuto iniziale e insieme faremo miliardi!
- Beh, guardi, personalmente non ho problemi economici tali da desiderare di avere miliardi... comunque ammetto che mi sta incuriosendo. Sentiamo, di cosa avrebbe bisogno?
- Innanzitutto mi servirebbe una piattaforma di acciao di forma perfettamente quadrata con lato di cento metri
- CHE COSA?
- E' così. E andrebbe ancorata in mezzo all'oceano, in una zona con totale assenza di correnti
- Una piattaforma d'acciaio di un ettaro?? Ma si rende conto di quanto costerebbe? E a che diavolo le servirebbe, poi?
- Non mi ha appena detto di non avere problemi di soldi?
- Questo non è un buon motivo per buttarli via in un progetto di cui conosco solo il nome!
- Quindi non si fida di me, di uno scienziato affermato che ha passato la sua vita a studiare questo progetto, e preferisce non correre rischi... e se le dicessi che la mia idea la farebbe diventare l'uomo più famoso del pianeta? Colui che ha lanciato l'idea del tanghista??
- Senta... lei mi sembra una persona competente ma io sono un po' dubbioso, che garanzie posso avere che questo progetto vada in porto?
- Ci andrà! Deve solo darmi un piccolo aiuto... si fidi di me!
- Non è possibile riprodurre il tutto al computer in un ambiente simulato?
- Categoricamente no, è necessario l'ambiente reale
- Va beh. Mi lasci qualche tempo per riflettere, poi ci risentiremo
- D'accordo, grazie, molte grazie!

Passa qualche tempo e il magnate non si fa sentire. L'inventore richiede un nuovo colloquio ma senza successo. Una volta gli viene detto che il principale non c'è, l'altra che è in riunione e così via, fino a che realizza di non avere possibilità. Ma non si perde d'animo e continua la sua ricerca, fino a che, dieci anni più tardi, finalmente entra in contatto con un finanziatore abbastanza folle da impiegare alla cieca un mucchio di denaro per il progetto. La piattaforma viene costruita in cinque anni di duro lavoro e l'inventore, ormai sulla settantina, sta finalmente per coronare il suo sogno. Nel frattempo la stampa specializzata inizia a interessarsi del progetto, ne vengono aperti siti internet, tutti ne parlano ma nessuno sa nulla di preciso.

- Benissimo! La piattaforma è terminata, ora è tutto pronto per il gran giorno! Dovremo convocare la stampa, tutti i media, sarà un evento che scuoterà il pianeta! Dovrà essere trasmesso in mondovisione!
- Senta, io in questi anni ho speso un sacco di soldi ma risultati non ne ho visti... non mi ha nemmeno voluto rivelare i dettagli di questo progetto, non so nemmeno a che scopo è stata costruita questa piattaforma... non mi può dare qualche anticipazione?
- No, mi spiace. Io la ringrazio molto per la fiducia accordatami ma lo scopo del progetto del tanghista le sarà rivelato solo a tempo debito
- E va bene... tanto non manca molto. E' per il prossimo mese, vero?
- Sì! Ho calcolato tutto, ho tenuto conto di tutte le variabili, non c'è possibilità di errore! Forza dei venti, correnti contrarie, magnetismo terrestre, tutto è perfetto per questo evento sensazionale! Ma... un momento... la gru.. MANCA LA GRU!
- Eh? Cosa? Quale gru??
- Accidenti! Ero talmente preso dai miei calcoli che ho scordato un elemento essenziale! E' necessario costruire di fianco alla piattaforma una gru di esattamente cento metri di altezza!
- E a che diavolo le serve??
- Si fida di me?
- Uhm... ok, ok. Avrà la sua gru. Ma spero vivamente che sia la sua ultima richiesta!
- Sì sì, certo, non ci sarà bisogno di altro... l'importante è che venga costruita in tempo! Il gran giorno è vicino!

E finalmente il gran giorno arriva, in una suggestiva alba d'estate. La piattaforma è lì, in mezzo all'oceano indiano, lucente e bellissima nella sua perfezione geometrica. Nessuno sa ancora a cosa servirà (forse uno sbarco di alieni? Forse la dimostrazione dell'esistenza di Atlantide?) ma tutto il mondo è in trepidazione. Nei mesi passati i media hanno dimostrato molto interesse e, sebbene non abbiano colto nessuna indiscrezione, tutta la popolazione mondiale è affascinata e incuriosita da questo strano progetto.

Attorno alla piattaforma ci sono navi strabordanti di curiosi, è sorvolata da elicotteri della stampa, tutte le telecamere sono puntate su di essa e tutti i televisori sono accesi. Grazie all'effetto di una sproporzionata sarabanda pubblicitaria, la gente è incollata allo schermo. L'evento viene trasmesso in mondovisione a reti unificate, gli uffici chiudono, le fabbriche si fermano. Tutti sono col fiato sospeso.

L'inventore raggiunge in nave la piattaforma, vi si porta al centro e, con gesto emblematico, tira fuori di tasca un gessetto. Tutte le telecamere sono puntate su di lui, tutti i telecronisti commentano ogni suo singolo movimento.

L'inventore si china e traccia una grossa X sulla piattaforma. A cosa servirà? E' un punto d'incontro per gli alieni? E' un segno divino? Forse l'inventore sta per dimostrare l'esistenza di DIO? Chi sarà questo tanghista? Forse un messia? Tutti hanno la pelle d'oca, sono incuriositi e un po' intimoriti, ignari di cosa stia per accadere. L'inventore prende parola:

- Signori! Oggi è un giorno straordinario per la scienza e per l'umanità intera!

L'inventore viene applaudito dagli astanti. Dalle navi qualcuno lancia un fuoco d'artificio, altri fanno la ola. Un maestro d'orchestra su un piroscafo dà il via a una piacevole sinfonia, ottima colonna sonora per l'evento.

- Signori! Vi ringrazio per la pazienza avuta fino ad oggi, ma vi assicuro che ne è valsa la pena! Oggi assisterete alla nascita del primo tanghista della storia!

Altra ovazione. La gente è in delirio, in un febbrile stato d'eccitazione. L'inventore raccoglie gli applausi, abbozza un inchino, poi si rivolge serio al suo finanziatore in attesa su una nave poco distante:

- Bene. E' tutto pronto. Ora, se vuole avere la cortesia di far venire qui il macchinista, avrei bisogno di salire in cima alla gru.

Arriva il macchinista, e l'inventore viene fatto accomodare nel cestello di carico. Arrivato in cima tira fuori di tasca un binocolo e guarda in giù verso la grande X, scrutandola a lungo. La gente non perde un suo singolo movimento.

Con gesto solenne, l'inventore tira fuori di tasca un piccolo oggetto tenendolo chiuso nel pugno e sporge la mano oltre il cestello. Le telecamere zoomano il più possibile sulla sua mano chiusa, quasi a voler attraversarne le dita per vedere cosa c'è dentro. L'inventore si porta un fazzoletto alla fronte asciugandosi il sudore. E' visibilmente emozionato, il suo sogno di un'intera vita sta finalmente per coronarsi.

Le telecamere non mollano l'inquadratura. Trascorrono secondi interminabili e finalmente l'inventore ruota il pugno verso il suolo e apre la mano. Con lo stupore di tutti ne esce una piccola sfera di metallo lucente che immediatamente inizia a precipitare verso la piattaforma in direzione della X, rincorsa abilmente dai cameramen. La caduta viene seguita metro per metro.

Cento metri.

Novanta.

Ottanta.

Sempre più veloce: cinquanta.

Trenta.

Dieci...


...TANG!

* Utenti del forum di: html.it
__________________
Sotto la panza la mazza avanza.
Anonymous - Ven Dic 08, 2006 9:38 am
Oggetto: Ebreo preoccupato :
Un ebreo in punto di morte è circondato dai suoi cari, e comincia a chiamarli.
"Sara, moglie mia dove sei?"
"Sono qui, stai tranquillo."
"Giuditta, figlia mia, dove sei?"
"Sono qui padre, non agitarti."
"David figlio mio dove sei?"
"Padre sono qui."
"Ma allora al negozio chi ci sta?"
Anonymous - Ven Feb 09, 2007 6:38 am
Oggetto: Soluzione per farsi capire da un nero :
Tre tizi devono comprare dei preservativi. L'unica farmacia nei paraggi ha un farmacista nero.
Entra il primo e chiede una confezione di "preservativi". Il farmacista: "sbiage, io no gabire"
Il secondo prova a chidere dei "profilattici". Il farmacista non capisce.
Il terzo chiede dei "condoms". Ma neanche stavolta il farmacista capisce.
Dopo una breve riunione i tre decidono che la soluzione migliore è cacciare il pisello, sbatterlo sul bancone e poggiare i soldi di fianco.
Così il primo si sbottona i pantaloni, sbatte il pisello sul bancone e poggia dieci euro affianco.
Il secondo fa lo stesso e pure il terzo.
Il farmacista, come illuminato, sorride e dice "Aaaaah adesso io gabire".
Si sbottona i pantaloni, poggia il pisello sul banco e prende i trenta euro poggiati dagli altri dicendo "Il bango vingeee".
Anonymous - Ven Feb 09, 2007 6:08 pm
Oggetto: Punizione di Dio :
Palestina...anno 29 D.C.
In piazza, una donna, colpevole di aver venduto il proprio corpo a modici prezzi, si appresta a subire la pena comminatale per il suo gravissimo e peccaminoso comportamento.
La folla si appresta a scagliare le pietre con violenza alla povera malcapitata...quando ecco arrivare un uomo! Barba, capelli lunghi ed un sorriso rassicurante ma severo.
Il suo nome e' Gesù!
Gesù alla folla:Fermiiii!Come osate!Siete forse voi migliori di questa donna?Dovete imparare a saper perdonare,guardate la trave che avete nel vostro occhio piuttosto che la pagliuzza nell'occhio del vostro prossimo!Forse voi non avete mai peccato?Chi di voi?Chi di voiiii? chi di voi e' senza peccato scagli la prima pietra!.
La folla, stordita dal toccante discorso,comincia a meditare e ad abbandonare l'idea di uccidere la poverina...
quando ecco una luce nel cielo...sempre più grande e sempre più vicina...un meteorite! Il meteorite arriva ad incredibile velocità e spiattella la prostituta come se fosse un moscerino!
E Gesù guardando in cielo...:
Papà...e fatti i cazzi tuoi!!!.
Anonymous - Dom Feb 11, 2007 5:32 am
Oggetto: Tre topi esperti :
Tre topi marsigliesi sono seduti a chiacchierare intorno a un tavolo nel solaio e sembra che la modestia non sia la loro piu' grande virtu'. Il primo afferma in maniera insolente: "Sapete le trappole in cui ci attirano con un pezzo di gruviera? Ebbene, io sono riuscito ha prendere il formaggio senza fare scattare la trappola...".
Il secondo, meravigliato, per non essere da meno: "Avete presente i chicchi di grano avvelenati che lasciano in giro? Bene, io li trangugio come salatini di un aperitivo".
Sentito cio' il terzo topo si alza e si congeda dagli altri due. "Dove vai?" gli chiedono i suoi amici. "Torno subito. E' ora di inculare il gatto!".
Anonymous - Dom Feb 11, 2007 5:46 am
Oggetto: BARZELLETTE GENERICHE (terza parte) :
BAMBINI HANDICAPPATI DI NAPOLI :

Napoli. Scuola elementare per bambini handicappati. La maestra di inglese entra e dice: "sit down."
E i bambini in coro rispondono: "e tu sì 'na zoccola!"
Anonymous - Lun Feb 12, 2007 2:55 pm
Oggetto: Dischi di Celentano :
Un tizio va in un negozio di dischi e chiede Azzurro di Celentano.
La commessa gli risponde "non ce l'abbiamo, ma se vuole posso darle 24.000 baci"
- "guardi, non ho tempo, è meglio un pompino!"
Anonymous - Mer Feb 14, 2007 5:22 am
Oggetto: Le donne :
Le donne sono come le bistecche. Quando sono al sangue, vanno girate.
Anonymous - Gio Feb 15, 2007 5:33 am
Oggetto: Risposte automatiche telefoniche :
Risposta automatica telefonica di un famoso Istituto Psichiatrico:

"Grazie per aver chiamato l'Istituto Psichiatrico di Salute Mentale:
... Se è ossesso-convulsivo, prema ripetutamente fino allo spasmo il tasto 1.
... Se è affetto di personalità multipla, prema i tasti 2, 3, 4, 5 e 6.
... Se è paranoico, sappiamo già chi è lei, cosa fa nella vita e sappiamo cosa vuole, quindi rimanga in linea, finché non rintracciamo la sua chiamata.
... Se soffre di allucinazioni, prema il tasto 7 nel telefono rosa gigante che lei (e solo lei) vede alla sua destra.
... Se è schizofrenico, chieda al suo amico immaginario di premere il tasto 8 per lei.
... Se soffre di depressione, non importa quale numero prema, tanto non c'è niente da fare, il suo caso è disperato e non ha cura.
... Se soffre di amnesia, prema 9 e ripeta a voce alta il suo nome, cognome, numero di telefono di casa e del cellulare, indirizzo, e-mail, numero di conto corrente, codice bancomat, data di nascita, luogo di nascita, stato civile e cognome da nubile di sua madre.
... Se soffre di indecisione, lasci il messaggio dopo il bip ...oppure prima del bip ...o durante il bip, insomma scelga lei.
... Se soffre di amnesie temporanee di breve durata, prema 0.
... Se soffre di amnesie temporanee di breve durata, prema 0.
... Se soffre di amnesie temporanee di breve durata, prema 0.
... Se soffre di avarizia ossessiva, attenzione, riattacchi subito, questa telefonata è a pagamento a 500 Euro al secondo.
... Se soffre di autostima bassa, per favore riagganci, poichè tutti i nostri operatori sono impegnati a parlare con persone molto più importanti di lei.

__________________
Quando soffia il vento della banalità, restare in piedi diventa un'arte.

USA for Africa the legend

Usa i talenti che possiedi. Il bosco sarebbe molto silenzioso, se cantassero solo gli uccelli che sanno farlo meglio. HENRY VAN DYKE
Anonymous - Ven Feb 16, 2007 1:48 pm
Oggetto: Il motociclista e il passerotto :
Un motociclista sta sfrecciano a tutta birra quando nota un
passerottino che vola dritto dritto verso di lui.
Fa per evitarlo ma lo scontro e' inevitabile!!
Dallo specchietto retrovisore vede l'uccellino spiaccicato
contro l'asfalto e, sentendosi dispiaciuto per lui, si ferma,
lo raccoglie con un fazzolettino e lo porta a casa.
Lo mette in una gabbietta e gli da' un po' di pane e di acqua fresca, sperando che si riprenda.
Il giorno dopo, il passero si ridesta: vede le sbarre di metallo, l'acqua e il pane, china la testa sotto l'ala e singhiozza:"Ma porco cazzo! L'ho ucciso, quel motociclista!!!"
Anonymous - Ven Feb 16, 2007 5:35 pm
Oggetto: Barzelletta carina :
STU-PE-NDA !!!
Cara, so una barzelletta cosi' carina che ti fara' cadere le tette... ah, scusa, ma vedo che la sai gia'...
Anonymous - Sab Feb 17, 2007 4:49 am
Oggetto: Nonnetto al panificio :
Un nonnetto va al panificio.
- Mi dia quattro chili di pane.
- Quattro chili? Ma le diventa duro!
- Otto chili!
Anonymous - Dom Feb 18, 2007 5:41 am
Oggetto: Il nero, la signora e il cane Billy :
Una signora ha una relazione con un nero che si chiama Billy.
Costei ha anche un cane che, guarda caso, si chiama Billy.
In una mattinata il nero, in preda ad un attacco, entra in casa della donna prende e la sbatte su letto e comincia a sbattersela, e lei ovviamente acconsente.
Mentre sono nel meglio, la signora, attraverso la finestra della sua camera da letto, vede il suo cane allontanarsi dalla cuccia e sgusciare via sulla strada.
La donna, nonostante stesse godendo, comincia ad urlare
"BILLY! IN CASA!"
"BILLY! IN CASA!"
Poi raccoglie le forze, e con tutta la forza
"BIIIILLYYYY, AH, IN CASAAAAAAAAAAAAAAAA!"

Il nero si ferma e le dice

"Io ingasare, ma le balle non entrare!!"

__________________
"Se proprio devono piratare, almeno piratino il nostro." (Bill Gates)
"Non ho paura dei computer, ma della loro eventuale mancanza." (Isaac Asimov)

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Anonymous - Mar Feb 20, 2007 5:19 pm
Oggetto: Giocho tra marito e moglie :
Moglie e marito comprano una scatola di preservativi ai vari gusti.
Il marito le dice -ora facciamo un giochino: spegnamo la luce e tu devi indovinare che gusto è- e la mogli accetta di buon grado.
Il marito spegne la luce e la moglie dopo un po' dice: GORGONZOLA!
E il marito:" No aspetta lo devo ancora mettere..."

___________
Quando siete felici guardate nella profondità del vostro cuore e scoprirete che ciò che ora vi sta dando gioia è soltanto ciò che prima vi ha dato dispiacere. Quando siete addolorati guardate nuovamente nel vostro cuore e vedrete che in verità voi state piangendo per ciò che prima era la vostra delizia.
Anonymous - Gio Feb 22, 2007 5:30 am
Oggetto: Espulsione di gas :
questa é vecchiotta ma carina:

una signora piuttosto anziana entra dal medico:
-"buongiorno signora, mi dica, come mai é qua?"
-"beh, vede dottore, é una questione un pó imbarazzante..."
-"ma si figuri signora, sono un medico, mi dica, non si faccia problemi..."
-"beh, ecco dottore, io ho un piccolo problema coi gas...continuo a buttarne fuori, senza tregua...fortunatamente non fanno nessun rumore, né puzzano, peró mi rendo conto che non puó esser una cosa normale...giá adesso, da quando sono entrata, é successo almeno una dozzina di volte...mi dica, dottore, cosa puó essere, é grave?"
-"ma no, ma no signora, non si preoccupi...prenda queste pastiglie due volte al giorno per dieci giorni e poi torni a dirmi come sta andando..."

dopo dieci giorni la signora torna:
-"allora, signora, come andiamo?"
-"dio mio dottore, ma cosa m'ha dato? Continuo a buttar fuori gas come prima, ma adesso fanno un rumore impressionante!!!"
-"aha...peró non puzza vero?"
-"no dottore, ma che vergogna....non posso piú andar a far la spesa, né salire in autobus, mi par di esser una mitraglia..."
-"ed é sicura che non fa odore, vero?"
-"si dottore, peró..."
-"bene, allora perlomeno l'otite é apposto, ora vediam di far qualcosa anche per il suo naso..."
Anonymous - Gio Feb 22, 2007 6:18 am
Oggetto: Gioco a golf :
Un prete, un medico e un ingegnere giocano a golf. Sono dietro ad un altro gruppo di giocatori particolarmente lenti.
Dopo un po' l'ingegnere non ne può più e dice:
- Ma cosa stanno facendo? È più di un quarto d'ora che stiamo aspettando!
Il dottore:
- Non so, ma non ho mai visto qualcuno giocare così male!
E il prete:
- Aspettate, ecco qualcuno del golf, chiediamo a lui.
"Scusi! Mi dica, c'è un problema col gruppo davanti? Sono piuttosto lenti, no?"
L'altro rispone:
- Ah sì, è un gruppo di pompieri ciechi. Hanno perso la vista cercando di salvare il golf dalle fiamme l'anno scorso, da allora li lasciamo giocare gratuitamente.
Il gruppetto resta silenzioso un momento, poi il prete dice:
- È così triste. Farò una preghiera specialmente per loro stasera.
E il medico aggiunge:
- Buona idea. Io contatterò un mio amico oftalmologo per vedere cosa si possa fare.
E l'ingegnere: - Perché non giocano di notte?
Anonymous - Gio Feb 22, 2007 10:36 am
Oggetto: Tatuaggi sulle chiappe :
Un gay si fa tatuare sulle chiappe le iniziali del fidanzato, che si chiama Bruno Bianchi.
Quando finalmente lo vede, gli dice: "Amore guarda, ti ho fatto un regalo!". Si abbassa i calzoni e si mette a 90°.
Al che, l'altro fa: "Chi cazzo è BOB?"

------
L'istruttore, agli aspiranti kamikaze: "Ragazzi, state attenti, che ve lo faccio vedere 1 volta sola!"

__________________
Perché SEO e Geek sono due cose diverse.
Lo sapevi? Petro ha un nuovo blog!
Anonymous - Gio Feb 22, 2007 12:44 pm
Oggetto: Millepiedi maschi e femmine :
un millepiedi maschio ad un millepiedi donna:
"dai non fare la stronza, dimmi fra quali gambe è" !!!
Anonymous - Gio Feb 22, 2007 1:16 pm
Oggetto: Sincerità di coppia :
Una sera la moglie minaccia il marito, il celebre avvocato Rattazzi:
"Stasera mi porti fuori altrimenti me ne vado e ti lascio senza una lira!"
"Ma lo sai cara che se sto fuori fino a tardi è perché lavoro come un asino per essere degno di te.."
Discussione lunghissima, finché l'avvocato acconsente benché contrariato:sono ormai le 23.00.Si vestono per benino, chiamano un taxi ed escono. A un certo punto la moglie vede l'insegna di un night club:
"Dai caro portami lì che non sono mai stata in un posto così...."
"Ma no cara, non è un posto per gente di classe come te... come noi...."

Sì dai, no dai, sì dai no dai... alla fine la vince la moglie.

All'entrata, il Portiere: "Ohhhh, il caro avvocato Rattazzi, benevenuto..."
"MA COME! Ti conoscono???? Sei già stato qui, bastardo!"
"Ma no amore, forse una volta... sai con quel cliente, Sanchez, l'industriale argentino..."

La moglie si calma leggermente ma ormai la serata è rovinata. Entrano e la guardarobiera fa:
"Buonaseeera avvocato, dia pure a me il bel cappottino.."
"E adesso, non mi dire che per una sola volta, anche la guardarobiera si ricorda di te!!"
"Ma no, è che Sanchez le aveva lasciato una mancia da paura e allora...lei si ricorda.."

Si accomodano a un tavolo sul fondo, e il cameriere:
"Il solito per lei e la signora, avvocato?"
"ADESSO BASTA! TU QUI SEI DI CASA! BASTARDO!"
"Ma nooo cara, questo è Pino, ti ricordi? il cameriere del bar sotto il mio ufficio, adesso ha cambiato lavoro... e conosce i miei gusti."

La moglie è sempre più nervosa, finché inizia lo spettacolo, esce sul palco una spogliarellista formosissima che inizia a togliersi i vestiti, restando a seno nudo. A questo punto, riconosce Rattazzi in fondo alla sala e sbotta maliziosa:
"Di chi sono questi bei tettazzi?"
E il pubblico tutto in coro: "DELL'AVVOCATO RATTAZZI!"
Applauso generale, fischi e grida. La moglie ormai isterica, salta in piedi e corre fuori dalla sala, urlando insulti al marito:
"BASTARDO! CANE! TRADITORE! GIUDAAAA!"

Il marito la raggiunge e riesce in extremis a saltare dentro il taxi.
Intanto la moglie continua a insultare il marito, cercando di dargli dei pugni...
La scena prosegue, finché il tassista si gira e fa:
"Di tro** ne abbiamo imbarcate tante, caro avvocato, ma rompicoglioni come questa MAI!"
Anonymous - Gio Feb 22, 2007 2:34 pm
Oggetto: BARZELLETTE GENERICHE (terza parte) :
una coppia in crisi economica decide che l'unica soluzione per avere soldi in poco tempo è mandare la moglie a prostituirsi.

il marito l'accompagna al posto prescelto e, dopo qualche ora, torna a riprenderla:

marito: allora cara, com'è andata?!
moglie: bene
marito: quanto hai guadagnato?!
moglie: 151 €!!!
marito: 151 €?!??! ma chi è quel pirla che ti ha dato 1 €?
moglie: tutti..
_______________________________
NON VE LO DICO PIU'. LE PAROLE SCRITTE IN MAIUSCOLO SERVONO A SOTTOLINARE UN CONCETTO, NON SIGNIFICANO CHE STO URLANDO PORCA SULTANA .. AVETE CAPITO ?!?!?!?!? NON SONO INCAZZATO E NON STO URLANDOOOOOOOO PORCO CANE ..NON SONO INCAZZATO E NON STO URLANDOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!.....
Anonymous - Gio Feb 22, 2007 3:47 pm
Oggetto: Il segreto della vita :
Beccatevi questa

Un tizio sente dire in giro che su un'isola e' nascosto il segreto della vita.
Cosi' prende una barca a remi e rema-rema-rema arriva sull'isola in questione.
Mette la barca in secca ma si accorge che la spiaggia e' piena di coccodrilli.
Quatto-quatto tenta di passare a zig-zag tra i feroci rettili, ma vede che e' impossibile.
Decide cosi' di tornare indietro.
Rimette la barca in mare, rema-rema-rema, torna a casa, prende il mitra e riparte.
Rema-rema-rema, arriva nuovamente sull'isola, rimette la barca in secca e impugnando il mitra fa una strage.
Passato a zig-zag attraverso i coccodrilli morti arriva ad un fiume, nel quale intravede dei piranha e altri voracissimi pesci. Non potendo guadare o aggirare il problema, decide di tornare indietro.
Passa zig-zagando attraverso i coccodrilli, riprende la barca, rema-rema-rema, torna a casa, prende del veleno, torna alla barca, rema-rema-rema e rieccolo sull'isola.
Mette in secca la barca, fa zig-zag tra i rettili, arriva al fiumiciattolo, vi versa il veleno e appena vede morire i pesci, guada il corso d'acqua.
Arrivato dall'altro lato si trova all'entrata di una fitta boscaglia dalla quale giungono sinistri versi di bestie feroci. A quel punto si ricorda di aver lasciato il mitra a casa quando e' andato a prendere il veleno ormai esaurito.
Ri-guada il fiumiciattolo, passa zig-zagando attraverso i coccodrilli, riprende la barca, rema-rema-rema, torna a casa, ri-prende il mitra, torna alla barca, rema-rema-rema e rieccolo sull'isola.
Mette in secca la barca, fa zig-zag tra i rettili, ri-attraversa il fiumiciattolo, arriva alla boscaglia, vi si inoltra, uccide col mitra tutte le bestie che incontra ed esce dalla fitta vegetazione.
Si ritrova cosi' sul bordo di un'ampia insenatura, tipo kanyon, ma non ha nulla per attraversarla.
Torna indietro, ri-attraversa la boscaglia evitando i cadaveri delle bestie feroci, guada il fiumiciattolo, passa zig-zagando attraverso i coccodrilli, riprende la barca, rema-rema-rema, torna a casa, prende la sega elettrica, torna alla barca, rema-rema-rema e rieccolo sull'isola.
Mette in secca la barca, fa zig-zag tra i rettili, ri-attraversa il fiumiciattolo, arriva alla boscaglia, vi si inoltra, taglia uno degli ultimi alberi e lo usa come ponte per attraversare barcollante e instabile la depressione rocciosa.
Giunge in una radura e trova una X: il punto dove scavare.
La vanga per tutto il tempo e' rimasta nella barca.
Quindi ri-attraversa il ponticello fatto con il tronco tagliato, attraversa la boscaglia evitando i cadaveri delle bestie feroci, guada il fiumiciattolo, passa zig-zagando attraverso i coccodrilli, arrivato alla barca prende la vanga, fa zig-zag tra i rettili, ri-attraversa il fiumiciattolo, arriva alla boscaglia, vi si inoltra, attraversa barcollante e instabile la depressione rocciosa, arriva al punto X e comincia a scavare.
Trova un forziere, lo apre con la vanga e vi trova un teschio; lo prende in mano e il teschio, dopo aver tossito comincia a parlare: "... acqua... acqua...".
E il nostro eroe: "No, dimmi il segreto della vita, prima, poi ti daro' tutta l'acqua che vuoi...".
E il teschio: "... no, acqua... ".
Esasperato il nostro amico, posa il teschio nel forziere e riparte.
Quindi ri-attraversa il ponticello fatto con il tronco tagliato, attraversa la boscaglia evitando i cadaveri delle bestie feroci, guada il fiumiciattolo (avvelenato), passa zig-zagando attraverso i coccodrilli, riprende la barca, rema-rema-rema, torna a casa, prende dell'acqua, ri-prende la barca, rema-rema-rema, arriva sull'isola, mette in secca la barca, fa zig-zag tra i rettili, ri-attraversa il fiumiciattolo, arriva alla boscaglia, vi si inoltra, attraversa barcollante e instabile la depressione rocciosa, giunge sulla radura e quindi al forziere, riprende il teschio gli da l'acua che viene bevuta avidamente ed asausto urla: "Adesso me lo vuoi dire sto maledetto segreto della vita??!??"
..........................................................................................."...NO!!!!"
Anonymous - Ven Feb 23, 2007 1:04 pm
Oggetto: L'ebreo e il cristiano :
Un ebreo dice ad un amico: "ti ricordi di mio figlio? Tu sai che l' ho sempre educato nel rispetto della religione ebraica. E' successa una cosa strana: l'ho mandato in Israele perché crescesse da vero ebreo, e lui... è tornato cristiano".
"E' strano", risponde l'altro, "anch'io ho educato mio figlio nel rispetto della vera religione, ma quando l'ho mandato in Israele, è tornato cristiano anche lui."
"Questo e' molto strano, parliamone al rabbino."
I due si recano quindi dal rabbino e gli dicono: "Rabbino, ci aiuti. I nostri figli che abbiamo educato da veri ebrei sono andati in Israele e sono tornati a casa cristiani."
Ed il rabbino: "questo è molto strano perché anche mio figlio è andato in Israele e, malgrado sia stato allevato da vero ebreo, è tornato a casa cristiano."
"Cosa possiamo fare?"
E il rabbino: "chiediamo al Signore: Signore di Israele, Dio di Isacco e di Giacobbe, ascoltaci, vogliamo chiederti un consiglio: i nostri figli, tutti degli ottimi ebrei, sono andati in Israele e sono tornati a casa cristiani, che possiamo fare?"
E Dio: "questo è molto strano, perché anche mio figlio..."
Anonymous - Ven Feb 23, 2007 2:27 pm
Oggetto: A caccia :
Due uomini stanno andando a caccia tranquilli,
quando all'improvviso uno di loro si sente male e cade a terra.
L'altro uomo preoccupato chiama il pronto soccorso :
Cacciatore : "Non so' che fare il mio compagno è a terra"
Soccorso : "Si calmi. Primo si assicuri che sia morto"

SI UDI UNO SPARO

Cacciatore : "Fatto e adesso ?"
Anonymous - Sab Feb 24, 2007 9:08 am
Oggetto: Il veterinario :
Un dottore se ne sta seduto sulla sedia, nel suo studio, dopo aver avuto un rapporto sessuale completo con una paziente, meditando su quanto appena successo, e in coscienza continua a ripetersi:
"Mio Dio, come ho potuto fare una cosa del genere!!! Che vergogna, ho perso tutta la mia etica professionale!!! Non devo fare mai più una cosa del genere, davvero, pensa se si sapesse in giro..."
Mentre si sta auto flagellando per il suo gesto, di colpo sulla sua spalla destra appare un diavoletto che gli dice:
"DAI RETTA A ME, SMETTILA DI FARE IL PIRLA... MA LO SAI CHE C'è UNA QUANTITА' INCREDIBILE DI DOTTORI CHE HANNO RAPPORTI SESSUALI CON I PROPRI PAZIENTI?!?!
RAZZA DI INGENUO COSA CREDI, DI ESSERE L'UNICO?! SMETTILA DI COMPORTARTI DA FARISEO... AMICO, NON HAI FATTO ASSOLUTAMENTE NIENTE DI MALE.
E' LA COSA PIù' COMUNE CHE CI SIA!!!"
Il dottore si convince e comincia a sentirsi molto più sollevato... Annuisce e pensa: "Hai proprio ragione, in fin dei conti non ho fatto nulla di male!!"
Appena detto ciò, sull'altra spalla appare un angioletto che si avvicina all'orecchio e gli dice:
"RICORDATI CHE SEI UN VETERINARIO, NON TE LO DIMENTICARE, COGLIONE!! VE-TE-RI-NA-RIO!!!".
Anonymous - Sab Feb 24, 2007 10:27 am
Oggetto: Sia negro che ebreo :
"Mamma, scusa, è vero che sono sia negro sia ebreo?"
"Sì, Levi. Perché? Forse te ne vergogni?"
"No. E' che vorrei la bicicletta di un mio amico, e non so se devo tirare sul prezzo o rubargliela."
Anonymous - Sab Feb 24, 2007 11:44 am
Oggetto: Vittorio Emanuele II, in un bordello II
Vittorio Emanuele II si reca al Casinò di Campione per divertirsi tra
giochi d'azzardo e puttane. Giunti davanti ad un bordello svizzero,
scende una guardia del corpo dalla macchina e va a chiedere i prezzi:

-Mi scusi, quanto costa, qui?
-Dipende... quanto volete spendere?
-Mah, il mio capo non vuole mai spendere più di 100 euro!
-Eh... per quella cifra non c'è nessuna ragazza disponibile!
-Senta, siccome il capo è un po' stordito, non gli si potrebbe dare una bambola gonfiabile?
-Tanto non se ne accorge...
-Beh, contenti voi... Ok, per 100 euro fatelo entrare, ed io preparo la bambola.
La guardia del corpo esce, chiama Vittorio Emanuele che, finalmente, entra.
Dopo aver soddisfatto i propri desideri, ridiscende in strada:
-Allora, Vostra Altezza, com'è andata?
-Mah, un macello!
-E perchè?
-Ho incontrato una pazza! Sapeste... sono sconvolto!
-Come mai, Altezza? Ci dica...
-Sono arrivato alla porta della camera ed ho bussato, ma non ha risposto nessuno. Dopo due minuti sono entrato lo stesso e nella penombra l'ho vista distesa sul letto. Allora ho salutato, e lei continuava a stare zitta!
-E poi?
-Allora visto che lei era nuda, mi sono spogliato e sono andato a letto.
-Lei continuava a stare zitta e ferma.
-E dopo?
-Ho iniziato a scoparmela, ma lei non parlava mai, anzi era molto fredda. Nell'eccitazione ad un certo punto le ho morso l'orecchio.
-E allora?
-Guardate, era proprio una pazza! Si è alzata, ha fatto due scoregge, una capriola, e s'è buttata dalla finestra!
Anonymous - Dom Feb 25, 2007 9:59 am
Oggetto: Il granchio e la sardina :
Un granchio si fidanza con una sardina, ma questa è imbarazzata dal suo camminare sempre storto.

- Non possiamo andare avanti così, dai! La gente ci guarda, siamo ridicoli, io che vado dritta come un fuso e tu tutto di lato
- Ma che ci posso fare? E' nella mia natura, sono un granchio... piuttosto, mi sembra che abbiamo anche un altro tipo di problema... siamo fidanzati da due mesi e non abbiamo ancora fatto sesso!
- Uff, voi uomini pensate solo a quello. Facciamo così, te la darò quando riuscirai a camminare dritto!

Il granchio accetta il patto e la sera dopo si presenta camminando perfettamente dritto. La sardina è contentissima e per la felicità acconsente a far sesso tutta la notte. La scena si ripete per diversi giorni, ma ogni volta il granchio è sempre più strano, pare assente, distante. Dopo un mese in cui la situazione peggiora di giorno in giorno, una sera il granchio si presenta camminando di nuovo di lato.

- Ecco! Lo sentivo che c'era qualcosa che non andava, negli ultimi tempi eri sempre più distaccato, sembravi vivere su un altro pianeta... e ora che ti rivedo camminare storto ne ho la conferma! Non mi vuoi più bene, vero??
- Sì, ma col cazzo che mi ubriaco tutte le sere...
Anonymous - Dom Feb 25, 2007 12:36 pm
Oggetto: Amore :
Amore??
vecchiotta ma caruccia....tra amici:
"dai Gino trattieniti ancora un pò qui che ora mia moglie ci fa il caffè....AMOREEE VERO?"
"Si caro!"
"ah e dopo ci facciamo portare anche un grappino...AMOREEE ANCHE IL GRAPPINOOO?"
"Si arriva!"
"ah ecco e poi magari anche un dolcetto...AMOREEEE????"
"Si anche il dolcetto!"
"ma è fantastico!che coppia che siete...lei così affabile e tu dopo tanti anni di matrimonio la chiami ancora AMORE?!"
"eh mi ricordassi come cazzo si chiama..."
Anonymous - Lun Feb 26, 2007 3:24 am
Oggetto: La scommessa :
Un distinto signore si siede al tavolo di un ristorante.

- Buonasera, cosa posso servirle?
- Mah, non saprei... cosa offre il menu?
- Dunque, abbiamo...
- NO! Aspetti, non me lo dica... ci sta a fare una scommessa?
- Eh? Una scommessa?
- Sì... lei ora va in cucina, prende dei cucchiaini e li intinge nelle portate del primo, poi me li porta e io da quelli le so dire di che piatti si tratta. Se indovino mi offre la portata, se perdo le pago conto doppio!
- Oh bella! Questa è divertente... ma sì, proviamo

Lo chef va in cucina, torna con tre cucchiaini e li porge al tizio che li annusa uno ad uno.

- Dunque, vediamo... raviolo aperto al vapore... trofie al pesto genovese... e garganelli al ragù
- Perbacco, ha indovinato! Ok, ha vinto. Cosa le porto?
- Trofie, grazie

Finito il primo, lo chef torna.

- Per secondo?
- Ci sta a rifare la scommessa?
- Mah, guardi che le portate non saranno facili come quelle del primo... stavolta sono sicuro di vincere! Ok, torno subito.

Lo chef rientra in cucina e ritorna con quattro cucchiaini.

- Uhm... questo è un manzo alla strogonoff... questo un filetto al pepe verde... questo un brasato al barbera... e quest'altro una cotoletta alla milanese. Con limone.
- Accidenti, ma come fa? Ha vinto di nuovo... ok, cosa sceglie?
- Filetto

Finito anche il secondo, lo chef torna e la scena si ripete. Avanti così fino al dolce, il tizio indovina sempre tutto. Scornato, lo chef decide di giocare l'ultima carta.

- Senta, le propongo una scommessa finale: se lei non indovina UN'UNICA altra portata mi pagherà conto doppio, se no sarò pronto a offrirle tutto e regalarle pure una bottiglia di cognac!
- Uhm... ok, ci sto!

Sogghignante, lo chef rientra in cucina e spiega la faccenda alla moglie che sta spignattando ai fornelli.

- Ok, senti qua. Ho un'unica possibilità: piantati sto cucchiaino in mezzo alle gambe, voglio proprio vedere cosa si inventa!

La moglie prende il cucchiaino e provvede a ravanarsi per bene la patata. Pregustando la scena, lo chef torna tutto soddisfatto e sorrdiente dal signore distinto.

- Ecco, tenga, tenga
- Uhm...
- Dunque?
- Mah...
- ...sì?
- Beh...
- Allora??
- Ma Giovanna lavora qui?
Anonymous - Lun Feb 26, 2007 10:53 am
Oggetto: ...Prima di andare al lavorare :
Un lavapiatti pakistano telefona al suo datore di lavoro e dice:
- Capo! Io oggi non venire a lavoro perché avere gran mal di testa!
Risponde il capo:
- Senti Ali, ti do un consiglio: ogni volta che io ho mal di testa, mi faccio fare un"lavoretto" da mia moglie e il mal di testa passa in un istante e posso andare a lavorare felice!
- O.k. capo, io provare!
Due ore dopo Ali arriva al lavoro. Quando il padrone lo vede, gli chiede:
- Allora, Ali? Ha funzionato?
- Si, capo, grazie! Ma una cosa io dovere ammettere: tu avere proprio bella casa!
Anonymous - Lun Feb 26, 2007 12:24 pm
Oggetto: Illusionista :
Un grande illusionista su una nave da crociera si esibisce nel numero della ragazza segata in due. A un certo punto il pappagallo del capitano vola sul palco, esamina brevemente la scena e sorvola la folla svelando il trucco:

- BEEERK C'E' UNO SPECCHIO SQUAAAAK C'E' UNO SPECCHIO C'E' UNO SPECCHIO

L'illusionista si ritira imbarazzato mentre il pubblico lo fischia e gli lancia pomodori. Seconda settimana di crociera, pubblico diverso. L'illusionista si esibisce nel numero della ragazza fatta sparire in una scatola, e nuovamente il pappagallo va a curiosare sul palco per poi rivolgersi al pubblico:

- SQUAAAK C'E' UNA BOTOLA SQUAAAK C'E' UNA BOTOLA C'E UNA BOTOLA

Altri fischi, altri lanci di pomodori, e così via per settimane, per tutta la crociera, per ogni numero diverso. Un giorno infausto la nave affonda, e gli unici superstiti sono l'illusionista e il pappagallo, che si ritrovano entrambi su una scialuppa di salvataggio in mezzo all'oceano. I due si squadrano in cagnesco per tutto il giorno senza proferire verbo. Arriva notte, e nessuno dei due prende sonno, continuando a vigilare sull'altro. Giunge il mattino, e col sole di mezzogiorno l'aria si fa torrida. I due contendenti non cessano di fissarsi, finchè a sera inoltrata il pappagallo rompe il silenzio:

- Ok, mi arrendo. Dove cazzo hai nascosto la nave?
__________________
Tu schiavo di Hedwig. Ora tu fa quello che dice Hedwig.
If you're going to San Francisco be sure to wear some flowers in your hair.
Anonymous - Gio Ott 25, 2007 5:40 pm
Oggetto: Il gatto :
Un'anziana signora abitudinaria va a dormire tutte le sere con la borsa dell'acqua calda sotto le lenzuola. Una sera la ritrova tristemente bucata e suona alla vicina per farsene prestare una.

- Guarda, non ce l'ho, se vuoi ti presto il gatto... ti tiene caldo ugualmente
- Davvero? Non ho mai provato... ma è docile?
- Docilissimo, tranquilla! Se ne sta buono buono tutta la notte
- D'accordo, proviamo... grazie!

Il mattino dopo la signora suona alla vicina per restituire il gatto, e questa la scopre tutta incerottata e piena di graffi.

- Oddio! Ma che ti è successo?
- E che ti devo dire, finchè si è trattato di infilargli l'imbuto in culo ci è stato, il casino è stato quando ho iniziato a versare l'acqua calda

CONTINUA BARZELLETTE IN :
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Powered by phpBB2 Plus based on phpBB